Bayern Monaco, parla l’agente di Lewandowski: “Robert è deluso, la squadra non lo ha aiutato”

Bayern Monaco, parla l’agente di Lewandowski: “Robert è deluso, la squadra non lo ha aiutato”

Secondo il suo agente, Robert Lewandowski sarebbe amareggiato dal comportamento dei compagni di squadra del Bayern Monaco e di mister Ancelotti

Centravanti e capitano della Polonia, classe 1988, in forza al Bayern Monaco dal luglio 2014, Robert Lewandowski è riconosciuto come uno dei 5 centravanti più forti in circolazione: 291 gol in 479 presenze in carriera sono solo la punta dell’iceberg di un giocatore che anno dopo anno si è dimostrato essere un vero fuoriclasse.

A margine della stagione appena conclusa con il suo quarto titolo di Germania in carriera – il secondo consecutivo con il Bayern – sembra che ci sia qualche crepa tra Lewandowski e il resto della squadra. Il suo agente, infatti ha dichiarato che il ragazzo è rimasto amareggiato dal comportamento dei compagni che, a suo dire, non lo avrebbero aiutato a vincere il titolo di capocannoniere della Bundesliga. Infatti i 30 gol segnati non sono bastati per battere il rivale Pierre Aubameyang – del Borussia Dortmund – che ne ha realizzati 31.

“Non avevo mai visto Robert così deluso come alla fine dell’ultima partita. I suoi compagni e l’allenatore non lo hanno aiutato a vincere il titolo di cannoniere. Si è sentito abbandonato”. Queste le dichiarazioni dell’agente ai microfoni di “Kicker”. Si vedrà se questo malcontento avrà ripercussioni future oppure se si tratta solo di un mal di pancia passeggero.

 

Fonte foto: twitter.com/FCBayern