Roma, Spalletti: “Strootman domani può giocare”, Nainggolan: “Voglio restare alla Roma”

Roma, Spalletti: “Strootman domani può giocare”, Nainggolan: “Voglio restare alla Roma”

Alla vigilia del match di Europa League contro il Viktoria Plzen hanno parlato in conferenza stampa Luciano Spalletti e Radja Nainggolan. Spalletti ha parlato della gara di domani, del campionato, della situazione infortuni, del momento della squadra e di Strootman, Nainggolan invece del suo futuro, della partita contro l’Atalanta e della Nazionale belga.

Spalletti sulla gara di domani: “E’ una partita da sudare. Ha cambiato a livello tattica, hanno messo una
prima punta fisica e stanno bene. Io mi auguro che loro credano alle
parole che ci siamo detti, che c’è da sudare, per cui voglio che
facciano in questo modo. Tutti gli obiettivi sono importanti, tutte le partite sono importanti.
Questa è una di quelle partite che noi dobbiamo assolutamente vincere,
così come quella di domenica prossima. Ora possiamo ambire a una possibilità di qualificazione, la
dobbiamo sfruttare
. Al tempo non c’è retromarcia, ci capita questa
situazione e dobbiamo portarla a casa.”

Sul momento della squadra: “L’ho trovata amareggiata e dispiaciuta per il risultato di Bergamo.
Voglio però dire ai tifosi che non c’è nessun caos
. C’è ovviamente da
lavorare per mettere a posto le difficoltà, e soprattutto smettere di
parlare di contratti e concentrarci sulle ricadute che a volte paghiamo a
carissimo prezzo. All’interno della squadra però c’è la massima voglia
di far bene.”

Sul campionato: “Io sono convinto di fare sempre il massimo con quello che ho davanti.
Noi proviamo a vincerle tutte le partite
. Abbiamo perso da una squadra che nel secondo tempo ci è stata superiore
dal punto di vista dell’aggressività. Così netta la
sconfitta non è stata
. I pochi tiri sono evidenti, i passaggi che vanno ai
giocatori che vanno verso la porta che non vanno a segno, non vengono
evidenziati. Ci sono capitate un paio di quelle situazioni facili da
portare a termine. Però se c’è un’inversione di tendenza è chiaro che si
fanno vedere limiti.”

Su Strootman: “Dipende come sta fisicamente, come si sente mentalmente. Domani secondo
me è una partita che può giocare, lo valuterò
. È uno che considero
dentro la partita. In assoluto in questi momenti bisogna fare un po’ di
valutazioni, a volte sono in una direzione e a volte in quella opposta,
però è chiaro che ha bisogno di un po’ di tempo per raggiungere la forma
migliore. Per quanto riguarda domenica, a volte l’ho
visto un po’ lento nel pensiero, nell’anticipazione delle cose
.
Muscolarmente ha fatto un lavoro eccezionale, come corsa è quello che ha
fatto di più.”

Sulla situazione infortuni: “Vermaelen sta bene, siamo soddisfatti del suo recupero. Gli infortunati
di lungo corso proseguono con la tabella. Totti nell’allenamento di oggi
aumenterà i carichi ma farà differenziato
. Valuteremo bene il lavoro,
non so ancora se sarà convocato.”

Nainggolan sulla partita contro l’Atalanta: “Sapevamo che sarebbe stata una partita molto difficile. Nel primo tempo
abbiamo anche avuto tante occasioni, l’1-0 ci stava anche stretto dopo i
primi 45′. Poi sono stati bravi loro. Battibecco con il vice di Spalletti? E’ stata scritta una storia completamente inventata. Quello che è
successo riguarda lo spogliatoio, a volte si scrive troppo velocemente
. Per diventare grandi manca il supporto del pubblico, quando giochi fuori è difficile, senti le
difficoltà, i fischi. Poi
bisogna evitare di sbagliare le partite.”

Sulla Nazionale belga e le polemiche con il commissario tecnico: “Lui dice che non mi vede bene, ha fatto le sue scelte. Io ero un po’
deluso, penso sia normale, la nazionale è sempre un obiettivo
. Ho
lavorato bene qui, ho migliorato un po’ il livello personale, il fisico.
Sono contento di essere rimasto qui. Bisogna accettare le scelte e
basta
, spero di nuovo di esserci la prossima volta, dipende solo da me.”

Sul suo futuro: “Io sono in buona sintonia con la società. In estate ho fatto la scelta
di restare qui. Io voglio restare alla Roma
, altrimenti avrei fatto
altre scelte in precedenza. Non sto parlando con la società ma in questo
momento sono sereno, idem la società.”