Come cambia la Fiorentina dopo il mercato invernale

Come cambia la Fiorentina dopo il mercato invernale

Un calciomercato con un diktat ben preciso: acquisti giovani e soprattutto italiani. E così che la Fiorentina ha acquistato due calciatori di maggior talento nel panorama calcistico italiano. Marco Sportiello e Riccardo Saponara sono stati acquistati rispettivamente da Atalanta ed Empoli, entrambi in prestito con obbligo di riscatto tra 18 mesi. Insieme a loro sono arrivati altri due giovani dal Bari, precisamente Castrovilli e Scalera, e per ora sono aggregati alla Primavera. 

Un mercato molto buono quello viola, che ha registrato la resistenza di società e di Kalinic alla partenza in Cina, ha tenuto tutti i big, cedendo solo Zarate, passato al Watford di Mazzarri per circa tre milioni. Infine ha mandato in prestito Lezzerini, all’Avellino e il terzino Diks, temporaneamente al Vitesse. 

Il voto è sicuramente positivo, con l’unica pecca del mancato acquisto di un terzino destro. Un bel 7 alla squadra di Sousa.

Acquisti: Sportiello (p, Atalanta), Castrovilli (c, Bari), Scalera (d, Bari), Saponara (c, Empoli)

Cessioni: Lezzerini (p, Avellino), Zarate (a, Watford), Diks (d, Vitesse)

 

Formazione Tipo (3-4-2-1): Tatarusanu; Salcedo, Gonzalo, Astori; Olivera, Badelj, Vecino, Chiesa, Bernardeschi, Borja Valero, Kalinic.

A disp. (Sportiello, Dragowski; Tomovic, De Maio, Milic; Cristoforo, Hagi, Tello,Ilicic; Babacar)