Milan, Montella: “Ringrazio Berlusconi e Galliani. Il derby? Sarà una gara simile a quella di andata”

Milan, Montella: “Ringrazio Berlusconi e Galliani. Il derby? Sarà una gara simile a quella di andata”

Vincenzo Montella in una conferenza stampa anticipata, a causa delle questioni societarie, presenta il derby di Milano a meno di 48 ore dalla sfida

Alle 16,00 di questo pomeriggio ha parlato in conferenza stampa il tecnico rossonero Vincenzo Montella. Tanti i temi affrontati, su tutti quello riguardante l’ufficializzazione del closing. La conferenza stampa pre derby, in merito alle questioni societarie che catalizzeranno l’attenzione domani, è stata anticipata ad oggi.

Prima domanda ovviamente sulla chiusura della trattativa tra Fininvest e Yonghong Li: “Sono stato informato dal dott. Galliani e dal dott. Fassone e adesso mi ritrovo in questa situazione: ci tengo a ringraziare e salutare il presidente Berlusconi e Adriano Galliani per essere stato chiamato a guidare la squadra, sono molto emozionato, io credo di essere riuscito a distinguere le situazioni campo e da quelle extracampo, e di questo sono contento. Nei prossimi giorni ci incontreremo con la nuova proprietà e cercheremo di pianificare il futuro per rendere il Milan glorioso ancora una volta, ma la mia testa è concentrata sul derby, che è molto importante“.

Sul derby: “E’ una partita difficile e stimolante da preparare, noi dobbiamo fare la nostra partita, sapendo che sarà molto agonistica e bisognerà divertirsi con l’obiettivo di arrivare alla vittoria. L’Inter ha giocatori molto veloci e tecnici, soprattutto i due esterni Candreva e Perisic, noi ovviamente sappiamo già questo, quindi dobbiamo essere molto aggressivi“.

Secondo Montella non cambierà molto rispetto all’andata: “L’Inter con Gagliardini ha trovato un ottimo giocatore in grado di aumentare il ritmo, ma anche noi con Deulofeu abbiamo qualcosa in più dal punto di vista dell’1 vs 1, quindi non credo cambi molto rispetto all’andata“.


La pillola di Fanta

All’andata terminò 2-2, con i rossoneri due volte in vantaggio con Suso e raggiunti da Candreva prima e Perisic poi. Rispetto alla gara di novembre, il Milan non avrà Niang, ceduto a gennaio, ma avrà la carta Deulofeu, che tanto bene sta facendo da quando è arrivato. Lo spagnolo può essere l’uomo derby per la squadra di Montella. SPINA NEL FIANCO