Bologna-Juventus, Allegri: “Futuro? Se non mi cacciano resto”

Bologna-Juventus, Allegri: “Futuro? Se non mi cacciano resto”

Ultima conferenza stampa per Massimiliano Allegri prima della finale di Champions League contro il Real Madrid. Tanti i temi affrontati tra cui il suo futuro sulla panchina della Juventus

Massimiliano Allegri ha tenuto questa mattina la sua ultima conferenza stampa del campionato. Prima di volare a Cardiff per la finale di Champions League, la Juventus affronterà domani il Bologna al Dall’Ara. Novità di formazione come annunciato dal tecnico toscano: “C’è da giocare una partita, bene. Poi domenica riposo e da lunedì penseremo a Cardiff. Detto questo domani bisogna vincere. davanti giocano Cuadrado, Dybala, Mandzukic e Higuain. Non ci sarà Chiellini, c’è Khedira e al suo fianco forse Marchisio. In porta Audero“.

Sul futuro dopo Cardiff: “Al momento giusto la società mi chiamerà e se ne parlerà. Ho un contratto fino al 2018, ma prima testa solo alla finale di Cardiff: evento mondiale. Io voglio rimanere, la società mi vuole tenere però dobbiamo incontrarci. L’esito della Champions non cambierà la mia decisione. Al 100% qui l’anno prossimo? Se non mi mandano via…ma nel calcio può succedere sempre di tutto. Ci sono un sacco di se, con i se non si va da nessuna parte”.

Sul rinnovo di Mandzukic: “Contento per lui, come per Dybala e gli altri rinnovi. Quando c’è da mantenere i campioni in squadra non c’è bisogno del parere dell’allenatore, i campioni vanno tenuti e basta“.

Sull’addio di Totti: “Va ringraziato per quello che ha fatto in Italia e nel mondo. Momento particolare per lui e per tutto il popolo della Roma, vent’anni indimenticabili. E’ e sarà un pezzo della storia della Roma. Gli faccio un enorme in bocca al lupo, si trova davanti a un passo importante“.

Infine, dove si vede tra 5 anni: “Una vaga idea di dove immagino ce l’ho, ma non lo dico altrimenti scoppia un pandemonio. Sicuramente sarà una strada completamente diversa da questa“.


La pillola di Fanta

Emil Audero è pronto all’esordio con la maglia della Juventus. Il giovane portiere non è stato lasciato partire dalla società bianconera per i mondiali under 20, ma potrà rifarsi domani con una soddisfazione, forse, ancora più grande. ESORDIENTE


Fonte foto: juventus.com