Inter, Sabatini: “Schick va alla Juve, Spalletti tra i candidati. Totti? Futuro da talent scout”

Inter, Sabatini: “Schick va alla Juve, Spalletti tra i candidati. Totti? Futuro da talent scout”

In una lunga intervista, Sabatini ha parlato di Schick destinato alla Juve e mette Spalletti tra i candidati per la panchina. Rudiger piace, mentre Totti ha un futuro da talent scout secondo il DS

Entrato da poco a far parte della dirigenza dell’Inter, Walter Sabatini ha rilasciato una lunga intervista in cui ha parlato di Spalletti, il cui addio alla Roma è ufficiale, di Schick, Totti e molto altro.

Sull’ormai ex allenatore giallorosso: “Luciano è un allenatore sul mercato perché non penso che accetterà di rinnovare con la Roma, considerazione che lui ha già fatto e spiegato nel tempo. È un candidato per la panchina dell’Inter, sì, ma tra gli altri“.

Su due obiettivi nerazzurri, Schick e Rudiger: “Il tedesco è un giocatore magnifico, qualcuno gli ha riso dietro all’inizio e sappiamo che è diventato un giocatore molto importante, ma non saprei dire se arriverà; l’Inter ha tutto un mercato da fare, lo deve concordare col nuovo allenatore che verrà, ma potrebbe essere anche lui un candidato. Schick, invece, penso che sia stato preso già dalla Juventus“.

Sabatini potrebbe portarsi a Milano anche Massara, braccio destro ai tempi della Roma: “Lui ha anche un problema contrattuale, non ha ancora rinnovato e potrebbe esserci da parte mia un interesse, perché è un dirigente di grandissima capacità e di grandissima qualità; ci sto pensando“.

Impossibile per l’ex DS giallorosso non spendere due parole su Totti: “È stata per la verità un’emozione inaspettata, anche se ero preparato all’evento. Era emozionato anche mio figlio che era allo stadio con la sua maglia, questa cosa che ha costituito un dolore per tutti i romanisti, romani e non solo perché molte persone si sono commosse di fronte a questo addio al calcio giocato. C’è poi una sorta di dolore tecnico perché Totti si porta via le sue giocate che non sono replicabili. Tanti campioni hanno smesso, ma Totti si porta via dai campi di gioco le giocate che non saranno mai fatte da nessuno“.

Infine, ecco cosa dovrebbe fare Totti una volta appesi gli scarpini al chiodo: “Credo che possa diventare, nel tempo e con attenzione, un grande talent scout perché ha una sensibilità straordinaria. Penso che capisca le qualità di un giocatore soltanto nel veder muovere la palla, quindi sono certo che possa diventare un grandissimo talent scout“.


Pillola di Fanta

Sabatini ha chiaramente manifestato il suo interesse per Rudiger, anche se era già chiaro da tempo. Il centrale tedesco quest’anno ha ottenuto una media voto di 5.96 inferiore a quella dei suoi compagni di reparto Manolas, Fazio, Emerson e anche Florenzi. Per non parlare di quella fantacalcistica di 5,86. Insomma, sicuramente un centrale di valore per la Roma o per l’Inter, meno per il fantacalcio. DISCRETO.