Juventus, Marchisio aggredito sui social per un post

Juventus, Marchisio aggredito sui social per un post

Alcune persone hanno duramente commentato un post social di Marchisio che parlava della tragedia dei migranti e di quella di Manchester

Da tempo siamo una società democratica e mentalmente ancor più aperta rispetto a molto tempo fa grazie all’uso di internet. Ma c’è ancora chi viene tacciato e insultato se si prova ad esprimere un pensiero riguardo una tragedia come quella di Manchester o come quella dei migranti che ogni giorno muoiono nel Mediterraneo.

Claudio Marchisio, attraverso un post sul proprio profilo Facebook, ha voluto esprimere il suo pensiero riguardo queste due tragedie accadute nei giorni scorsi: “Viaggi della speranza che finiscono in tragedia per molte persone! Ancora corpi senza vita nel mediterraneo. Come la tragedia di Manchester, avvenuta pochi giorni fa, continuiamo a vedere, sentire e leggere notizie strazianti e storie assurde! Come sta cambiando il mondo?“.

Dall’altra parte, i commenti di alcuni tifosi, che ritengono che un calciatore debba pensare solo al calcio:
Pensa alla Champions che è più importante de sti 4 monnezzari inutili ma magari affondano tutti“;
Ma io dico prendere un volo no???“;
Dopo sta cagata di post tolgo il mi piace dalla tua pagina…bye“;
La speranza di venire a farsi esplodere“;
Ma parla di calcio e non venire a fare questi post fuori luogo“;
Con un tuo stipendio di un anno potrebbero viverci una marea di famiglie italiane“.

Pronta la risposta del ‘Principino‘, nei confronti di uno di loro: “Io penso di essere libero, come te, di poter pensare e commentare. Qui non si parla di denaro, ma di possibilità di vivere, di scappare da guerre, da persone violente. DI POTER PORTARE I PROPRI FIGLI a concerti o al parco senza che nessuno si faccia esplodere. Il mio pensiero andava a difendere la vita delle persone, alla libertà delle persone, non al fatto di avere mancanze materiali o altro. Io non sono nato calciatore, ho vissuto i problemi di milioni di famiglie come te e tutti quanti. Ora la mia vita è cambiata sicuramente, ma il mio pensiero era totalmente diverso da quello che tu mi hai fatto leggere, consapevole dei problemi che tu mi hai elencato, ma non fanno parte di quello che io volevo condividere. Ti abbraccio“.

Principino‘ un soprannome datogli per il modo di vestire, ma che descrive anche la sua personalità e la sua mentalità. Una mentalità umana prima che calcistica, a differenza delle svariate persone che hanno commentato il post.


La pillola di Fanta

La forma fisica di Marchisio negli ultimi due anni è leggermente peggiorata. La carta d’identità recita 31 primavere e il rendimento ne sta risentendo: 39 partite negli ultimi due anni, di cui quest’anno solo 16. Due soli gol in due stagioni in confronto ai 18 messi a segno dal 2011 al 2013. L’anno prossimo i fantallenatori ci penseranno un po’ di più se svenarsi ancora per il ‘Principino‘? IN DECLINO.

Fonte foto: facebook.com/papugomezofficial