Juventus, possibile multa per l’affare Pogba

Juventus, possibile multa per l’affare Pogba

La Juventus verrà multata dalla FIFA per alcune irregolarità nella cessione di Pogba, in particolare per la quota pagata a Mino Raiola

La FIFA avrebbe deciso di multare la Juventus per delle irregolarità nella cessione di Pogba al Manchester United. Il francese, infatti, quest’estate è passato ai red devils per la cifra monstre di 105 milioni di euro, ma una fetta di 49 milioni è andata a Carmine Raiola, per tutti Mino. Le cifre esatte dell’affare Pogba sono state scoperte dalla rivista tedesca ‘Der Spiegel‘, e in particolare da due giornalisti che hanno pubblicato il libro ‘Football Leaks – Gli affari sporchi del calcio’.

Nel contratto di Pogba vi era una clausola secondo la quale, se il giocatore fosse stato venduto per una cifra superiore ai 90 milioni, allora una parte della cessione sarebbe andata al suo procuratore. La FIFA avrebbe aperto le indagini praticamente un mese dopo l’ufficialità del trasferimento, il 28 agosto 2016. Ma perché la Juventus verrà multata?Perché nel calcio le TPO (Third Party Ownership) non sono legali, anzi, vengono ‘duramente’ represse.

Le TPO sono delle società di terzi che posseggono una parte del cartellino del giocatore, al fine di specularvi sopra. Un po’ dunque come succede spesso in Sudamerica. In pratica la Juventus e Raiola (o meglio, la sua società Topscore Ltd) erano comproprietari, possedevano entrambi Paul Pogba, ognuno nella sua percentuale. Dei 49 milioni arrivati al Re Mida dei procuratori, 27 li hanno versati proprio i bianconeri. Questo spiega la necessità dello scorso anno di Raiola di portare via Pogba dalla Juventus.

Dunque la Juventus verrà multata di 57 mila euro. No, non c’è nessun errore di battitura, né avete capito male voi. La cifre della multa è proprio cinquantasettemila euro. Una cifra ridicola, irrisoria, confrontata alle cifre del trasferimento. Questo perché la FIFA si sarebbe concentrata solamente su 9 milioni di quel trasferimento, quelli che Raiola ha percepito per il superamento della ‘soglia’ dei 90 milioni.

Il Manchester United ha fatto sapere alla Federazione internazionale che fosse totalmente all’oscuro dell’accordo tra la Juventus e l’agente. I bianconeri, dal canto loro, sostengono che Raiola non fosse proprietario in alcun modo di Paul Pogba. Infatti, la commissione all’intermediario era prevista solo al raggiungimento di una condizione particolare, per l’appunto i 90 milioni.


Pillola di Fanta

Mino Raiola è uno degli agenti più importanti e ricchi del mondo del calcio. Possiede, tra gli altri, la procura di Ibrahimovic, Bonaventura, Donnarumma, Balotelli, Abate e appunto Paul Pogba. Non a caso i suoi giocatori sono spesso al centro di trattative estive. RE MIDA

Fonte foto: manutd.com