Zenit-Mancini è fatta: firma e incontro con il CEO di Gazprom

Zenit-Mancini è fatta: firma e incontro con il CEO di Gazprom

La foto di una giornalista del canale televisivo della compagnia proprietaria del club russo immortala Roberto Mancini con Alexei Miller, n. 1 della società

Roberto Mancini sarà il prossimo allenatore dello Zenit di San Pietroburgo. Manca solo l’ufficialità, anche se la foto di Tina Kandelaki, produttore generale di Match Tv, è inequivocabile. Da sottolineare poi il fatto che il canale televisivo appartiene a Gazprom, la compagnia proprietaria anche del club russo.

Nell’immagine postata sul social network, il tecnico marchigiano è in compagnia di Alexei Miller, CEO proprio di Gazprom. Nel tweet della giornalista russa si legge: “A giudicare dal libro sfogliato dopo aver firmato il contratto, si onora la tradizione…”. La storia del club vuole infatti che i nuovi allenatori (proprio com’era successo anche a Spalletti), sfoglino questo grande libro del club quando vengono ingaggiati.

Manca ancora l’ufficialità, che dovrebbe arrivare comunque in un paio di giorni. Per Mancini un contratto tra i cinque e sei milioni di euro netti a stagione. L’ex allenatore dell’Inter approda quindi nel club guidato recentemente da quello che potrebbe essere il nuovo tecnico dei nerazzurri, Luciano Spalletti.


Pillola di Fanta

Destini incrociati per Roberto Mancini e Luciano Spalletti? Il tecnico di Jesi ha firmato con lo Zenit, mentre l’allenatore toscano è a un passo dalla panchina dell’Inter. Chiunque approdi a Milano, il club gestito dal gruppo Suning, partirà da una certezza assoluta, anche per i fantallenatori: Mauro Icardi. Il capitano dell’Inter ha realizzato 24 gol in campionato saltando diverse partire per squalifiche ed infortuni. L’argentino però ha dichiarato di voler tornare in Champions League col club milanese e un giocatore con la sua fame sicuramente punta anche al titolo di Pichichi. TOP ATTACCANTE