FANTASCHEDE – Verona, ecco Cerci: esperienza e qualità per Pecchia

FANTASCHEDE – Verona, ecco Cerci: esperienza e qualità per Pecchia

Il Verona ufficializza l’acquisto di Alessio Cerci dall’Atletico Madrid: tecnica e rapidità sono le sue doti migliori. Tutto sul calciatore per il fantacalcio: ruolo, caratteristiche e inclinazione a bonus, malus e infortuni

Il Verona, dopo aver riconquistato la Serie A, ora sta lavorando duro sul mercato per tentare di mantenere la categoria. Mentre le voci sul possibile ingaggio di Antonio Cassano si stanno facendo sempre più insistenti, i veneti annunciano l’acquisto di un altro giocatore di spessore, che con la sua qualità ed esperienza può donare una marcia in più ai gialloblu rispetto alle altre pretendenti alla salvezza: si tratta di Alessio Cerci, in arrivo dall’Atletico Madrid. La redazione di Calcio d’Angolo lo ha analizzato per voi: chi è, il ruolo, la possibilità che giochi titolare e la sua inclinazione a bonus, malus, infortuni. Insomma, tutto quello che c’è da sapere su Cerci prima di decidere se comprarlo o meno all’asta del fantacalcio.

CHI È CERCI

Alessio Cerci nasce a Velletri, nel Lazio, il 23 luglio 1987 e muove i suoi primissimi passi calcistici nel Valmontone, una squadra dilettantistica della zona. Nel 2003 passa alla Roma, dove milita nelle giovanili per 3 anni, periodo nel quale riesce anche a collezionare 5 presenze in prima squadra. Per Cerci poi inizia una girandola di prestiti, finendo in tre stagioni in altrettante squadre diverse: prima al Brescia, poi al Pisa ed infine all’Atalanta. Al termine del prestito con i bergamaschi torna nella capitale dove riesce a mettere insieme 19 presenze, segnando tre reti. Al termine della stagione, nell’estate del 2010, l’esterno passa alla Fiorentina per 4 milioni di euro.

A Firenze Cerci appare in campo per 53 volte in due stagioni e mette a segno la bellezza di 16 reti, finendo per passare al Torino per circa 7 milioni di euro nell’agosto del 2012. In Piemonte il calciatore vive uno stato di grazia, divenendo protagonista nella cavalcata verso l’Europa dell’undici di Ventura: in due stagioni al Torino segna 21 reti in 73 partite, dimostrandosi un giocatore di grande qualità. L’esterno viene poi ceduto all’Atletico Madrid, dove dopo soli sei mesi viene lasciato in prestito al Milan, dove rimane fino a gennaio 2016: da lì passa al Genoa fino alla fine della stagione e a giugno torno a Madrid, rimanendoci fino a giugno 2017, prima di essere ingaggiato dal Verona. Alessio Cerci vanta inoltre anche 14 presenze nella nazionale maggiore, compreso il mondiale in Brasile nel 2014.

FANTACALCIO: RUOLO, CARATTERISTICHE E RENDIMENTO 7

Cerci è prevalentemente un esterno di attacco o, al limite, di centrocampo. Il suo piede è il mancino e può giocare su entrambe le fasce, anche se preferisce la destra per poter convergere al centro e calciare con il sinistro. Nella sua carriera finora si è sempre dimostrato un buon cannoniere ed un grande assist man, sfondando quota 50 in carriera sia per quanto riguarda i gol segnati che gli assist serviti. Purtroppo non è tutto oro ciò che luccica e Cerci non ha mai dato l’impressione di essere un giocatore dal rendimento costante, caratteristica che l’ha portato ad avere un drastico calo negli ultimi anni, riuscendo in tre stagioni e con tre squadre diverse a registrare solo 44 presenze, condite da due sole reti.

FANTACALCIO: INDICE DI TITOLARITA’ 8

Alessio Cerci è, per quanto riguarda il Verona, il classico “colpo dell’estate“. Essendo infatti una neo promossa per i veneti non è banale il fatto di essere riusciti ad ingaggiare un calciatore di così grande esperienza e qualità, anche se in calo nelle ultime stagioni. Il bisogno disperato di raggiungere la salvezza che ha il Verona e la voglia di rivalsa che ha Cerci potrebbero portare l’esterno ad una seconda giovinezza, dato il quasi sicuro posto da titolare che avrà coi gialloblu. Pazzini sarà l’attaccante e, anche con un eventuale arrivo di Cassano, il posto del romano non sarebbe in discussione se si tiene in considerazione anche il fatto che i veneti non sembrano intenzionati ad acquistare altri esterni.

FANTACALCIO: INCLINAZIONE AI BONUS 7,5

Si è sempre trattato di un giocatore in grado di saltare l’uomo grazie alla sua tecnica e velocità e successivamente di depositare il pallone in rete o servire un passaggio smarcante per un compagno e i numeri non lo smentiscono: in 272 partite ufficiali, Alessio Cerci è riuscito a segnare 57 volte ed ha servito ben 50 assist. Se si tiene conto che nelle ultime 44 partite ha segnato solo due reti, si ha una media realizzativa e una media assist piuttosto alta. Se nel Verona riuscirà ad ambientarsi velocemente potrebbe tornare a segnare e, con uno come Pazzini in mezzo all’area, potrebbe tornare anche a sfornare valanghe di assist.

FANTACALCIO: FREQUENZA MALUS 7

Non è assolutamente uno di quei giocatori che vengono etichettati come “scorretti” ed anche in questo caso il suo curriculum gli da ragione: in 272 gare è stato ammonito solo 29 volte ed è stato espulso una sola volta per doppia ammonizione mentre una volta gli è stato mostrato direttamente il cartellino rosso. La media è di poco più di un cartellino gialli ogni 10 partite, una media molto buona che – secondo la statistica – può portare ad un massimo di 4 cartellini in tutta una stagione. Cerci inoltre non si è mai reso colpevole di aver segnato un autorete, diminuendo ulteriormente la frequenza dei malus per quanto lo riguarda.

FANTACALCIO: RESISTENZA AGLI INFORTUNI 5

Purtroppo nel corso della carriera Alessio Cerci ha sofferto diversi infortuni tra legamenti, lesioni muscolari, danni al menisco e problemi con le ginocchia. Per via di questi problemi il giocatore ha totalizzato ben 643 giorni di assenza, mancando all’appello di 79 partite. Questa forte inclinazione agli infortuni hanno ostacolato il normale sviluppo della carriera professionale e lo hanno limitato nelle possibilità, anche se comunque si è dimostrato capace di segnare e far divertire i tifosi.

FANTACALCIO: PRENDERE CERCI? 6,9

Cerci, ormai quasi 30enne, è in cerca di riscatto e farà di tutto per tornare allo splendore di un tempo. Se riuscirà ad ambientarsi velocemente potrebbe essere una stagione positiva per lui ma dovrà stare attento a non demoralizzarsi se le cose dovessero inizialmente andare storte poichè il morale sarà fondamentale per la sua rivalsa. Inoltre dovrà sperare di non incappare in nessun infortunio o potrebbe nuovamente compromettere il suo rendimento. Se si sta cercando di allestire una rosa competitiva per il fantacalcio e nel mirino c’è già qualche top player da svariati milioni, Alessio Cerci potrebbe fare al caso vostro per completare la squadra: qualità ed esperienza ad un costo ragionevole, aspettando la rinascita.

LA FANTASCHEDA DI CERCI

Caratteristiche: 7

Titolarità: 8

Bonus: 7,5

Malus: 7

Infortuni: 5

Fantavalore: 6,9

Il fantavalore è la media aritmetica delle valutazioni assegnate dalla redazione di Calcio d’Angolo alle caratteristiche del giocatore, alla titolarità, alla frequenza dei bonus, alla capacità di evitare malus e all’inclinazione agli infortuni.


Clicca QUI per visionare tutte le fantaschede