Inter, Gagliardini: “Spalletti? Ha già dimostrato personalità. Obiettivo? Un posto tra le prime quattro”

Inter, Gagliardini: “Spalletti? Ha già dimostrato personalità. Obiettivo? Un posto tra le prime quattro”

Roberto Gagliardini, centrocampista dell’Inter, ha rilasciato un’intervista ai giornalisti presenti al ritiro di Riscone di Brunico

Si parte con la lettera di scuse arrivata dopo la partita contro la Spagna: “È stata come prima cosa una bellissima esperienza. Quella lettera l’ho scritta per l’errore che ho commesso, ma sono contento per quello che ho fatto io individualmente e per quello che ha fatto l’intera squadra, anche se c’era la possibilità di arrivare in fondo.”

La scorsa stagione è stata un fallimento, la prossima dovrà essere quella del riscatto: “Purtroppo abbiamo avuto un calo dopo i tanti risultati positivi consecutivi. Non siamo strati bravi a trovare la giusta continuità e in questa nuova stagione dovremo soprattutto invertire questo fattore e pensare solo ai tre punti. Corsa anche sul Milan? Non è questione di fare la corsa, sono fiducioso sul campionato che possiamo fare quest’anno. È vero che anche altri si stanno rinforzando ma dobbiamo guardare in casa nostra e cercare di vincere ogni partita. Quest’anno vogliamo fare bene per cercare di riscattarci e stare nelle prime quattro posizioni. È arrivato il momento di cambiare marcia, è troppo tempo che si rimane fuori dall’Europa. C’è tutto per fare bene quest’anno.”

Sugli ultimi rinforzi, Skriniar e Borja Valero: “Borja Valero? Lo conoscevo già da avversario, ma avendolo accanto mi sono reso conto ancora di più di quanto sia forte e delle qualità tecniche di cui dispone. Skriniar? Lo conoscevo perché lo avevo visto sia nella Sampdoria che in nazionale. É un calciatore molto forte, con grande fisico e che sa anche impostare.”

Un grande acquisto è stato anche quello di Spalletti per la panchina: “Ha già dimostrato grande personalità e penso possa fare bene anche qui. Lavoriamo con lui da pochi giorni, ma si vede che è molto carico per questa avventura. Spalletti il nostro top player? Non vorrei parlare di top player perché lasciano il tempo che trovano. La vera forza dell’Inter dovrà essere il gruppo. È un allenatore molto preparato. Ci parla continuamente e ci carica su ogni pallone che giochiamo. Questo è fondamentale per noi giocatori.”

La scorsa stagione il calo è arrivato a livello fisico: “Nel calcio si vedono solo cose positive o negative, non esiste la via di mezzo. Quando abbiamo fatto dieci vittorie sembrava fossi sempre il migliore in campo e invece non era così, quando invece i risultati non ci sorridevano, sono spesso stato etichettato come il peggiore in campo e invece ci sono state gare in cui ho giocato meglio di quando vincevamo.”

Sulle voci riguardanti il mercato: da Perisic in uscita a Bastoni e Nainggolan in entrata: “Convincere Perisic a restare? Nel gruppo ci si comporta alla stessa maniera di sempre, il mercato è una cosa che riguarda lui e la società. Non mi interessa più di tanto. Bastoni? È un centrale difensivo mancino, merce rara in questo momento. Sa impostare ed è un ottimo giocatore. Nainggolan? Stiamo parlando di un giocatore davvero importante.”

Infine, un messaggio a tutti i tifosi: “La società ci sta dando una grande spinta e l’allenatore è molto voglioso. Bisogna in qualsiasi modo raggiungere il nostro obiettivo perché da troppo non ci esprimiamo ai nostri livelli.”

Pillola di Fanta

Le prime uscite dopo l’approdo all’Inter sono state ottime per Gagliardini. Il centrocampista nerazzurro, che aveva fatto tanto bene anche nell’Atalanta, ha però subito un calo fisico nell’ultima parte di stagione…un po’ come tutta l’Inter. Per la prossima stagione le aspettative sono alte, non solo da parte del club, ma anche di molte fantasquadre. ATTESA

Fonte foto:twitter.com/Inter