Inter, Moratti: “Spalletti è l’uomo giusto. Bonucci? Juventus o Milan, non mi cambia”

Inter, Moratti: “Spalletti è l’uomo giusto. Bonucci? Juventus o Milan, non mi cambia”

Ha parlato della nuova Inter e della concorrenza l’ex presidente Massimo Moratti, che promuove Spalletti

Luciano Spalletti è quello che serviva”. Investitura pesante quella di Massimo Moratti, ex presidente dell’Inter e parte della storia nerazzurra, nei confronti del nuovo mister. L’imprenditore ha approvato del tutto l’arrivo dell’ex allenatore della Roma: “Noi abbiamo come riferimento Mourinho – ha detto ai microfoni di RadioUno – ma Spalletti mi piace. Ha tanto carattere ed è molto serio, aiuterà di certo l’Inter”.
Il presidente ha anche commentato il mercato dei Suning:Borja Valero è un acquisto veramente azzeccato. Per la squadra ci voleva qualche punto di riferimento e da questo punto di vista lo spagnolo mi sembra un innesto indovinato. Si parla di vice Icardi, o qualcuno da affiancare, ma bisogna costruire una difesa forte per vincere”.
A proposito dell’argentino, Moratti ha un desiderio: “Spero riesca ad esprimere con continuità tutto il suo potenziale perché ha i mezzi per farlo. Deve trascinare tutto il gruppo. Seguo la squadra da tifoso con la speranza che presto centreremo nuovi successi, ho fiducia nel gruppo Suning, ho un rapporto cordiale e sereno con loro”.
E Moratti non può esimersi dal commentare il mercato finora stellare del Milan: “Stanno facendo qualcosa di abbastanza sorprendente: si sono mossi tanto e bene. Alcuni dei giocatori che hanno preso non li conoscono, ma hanno un ottimo allenatore come Montella che saprà comportarsi con grandissima dignità come l’anno scorso. E poi sono stati pure molto bravi a superare il caso Donnarumma“.
Sull’altrettanto spinoso caso-Bonucci, Moratti dichiara: “Se mi dà fastidio che sia al Milan? È un ex-interista, è cresciuto da noi, ma tra Juventus o rossoneri non è che abbia una preferenza“. Proprio dai bianconeri l’ex presidente si aspetta nuovi botti: “La Juventus fa sempre acquisti azzeccati e di grandissimo livello. Adesso deve superare la ‘botta’ della finale di Champions, sono cose che lasciano il segno. Credo che sapranno reagire presto, anche loro hanno un buon condottiero con Allegri”.