Inter, Spalletti: “Potevamo segnare di più”

Inter, Spalletti: “Potevamo segnare di più”

Il tecnico dell’Inter, Luciano Spalletti, mostra soddisfazione per il secondo tempo dei suoi, ma chiede più cinismo alla squadra

L’1-0 dell’Inter sul Lione mostra come il lavoro di Luciano Spalletti inizi a dare i suoi frutti. Soprattutto nella seconda frazione di gioco i nerazzurri hanno dominato il campo, trovando la prima vittoria che fa sicuramente morale.

Il tecnico dei nerazzurri si è detto soddisfatto della prestazione, nonostante abbia precisato che la strada è ancora lunga e indubbiamente ci sono aspetti ancora da migliorare, soprattutto nella freddezza sotto porta.

Ciò che conta in campo è l’equilibrio – ha detto Spalletti – La capacità di mantenere le giuste distanze tra i reparti: si difende attaccando e quando si perde palla serve stare più stretti per recuperarla e palleggiare meglio: ho visto tutte queste cose, soprattutto nel secondo tempo. Dal mio punto di vista, questo è ciò che conta di più.

Avremmo potuto anche fare altri gol. Pochi giorni per allenarsi? Nel calcio moderno ormai ci si allena apposta con il pallone perché il giorno dopo si gioca. In questo sport, se c’è un modo per recuperare meglio le forze, è gestire al meglio il possesso palla durante il match.

Il pubblico cinese mostra grande passione, anche per un gesto tecnico singolo: una cosa che in Italia si è un po’ persa. Capisco perché molti imprenditori cinesi fanno importanti sforzi per investire nel calcio“.

💊Pillola di Fanta

Parlando di freddezza sotto porta c’era sicuramente un elemento fondamentale dell’Inter che mancava all’appello: Mauro Icardi. Il capitano nerazzurro non ha di questi problemi. tifosi e fantallenatori non vedono l’ora che torni in campo per riprendere a gonfiare la rete. SUPERMAURO

Fonte foto: inter.it