Blanc apre al ritorno in Italia: “Vorrei tornare nel calcio italiano. Adoro il gioco di Sarri”

Blanc apre al ritorno in Italia: “Vorrei tornare nel calcio italiano. Adoro il gioco di Sarri”

L’ex allenatore del Psg elogia il tecnico toscano e apre al futuro in Italia: “Non solo Inter, guardo tutta la Serie A”

Certi amori non finiscono mai, fanno dei giri immensi e poi ritornano”. Da Venditti a Galliani, la frase cult del calciomercato moderno abbraccia anche protagonisti insospettabili. È la volta di Laurent Blanc che, dopo l’amaro addio al Psg, manifesta la propria voglia di rimettersi in gioco e lo fa ai microfoni de “La Gazzetta dello Sport”:

Adoro il calcio italiano, in particolare ammiro il gioco di Sarri e del suo Napoli. Lo studiavo già ai tempi del Psg e vorrei portare i suoi concetti nella prossima squadra che allenerò, magari proprio in Italia”. Parole al miele, dunque, per uno dei maestri del nostro calcio, partito dalla polvere della provincia e giunto fino al Santiago Bernabeu: “Il Napoli si muove con meccanismi sincronizzati perfetti. E tutto grazie al proprio tecnico. Sarri predica idee di calcio innovative, in cui tutti i giocatori si muovono e agiscono per segnare”.

Chiosa finale sulla Juve, indebolita dalla partenza di Bonucci e sulle speranze del Napoli di spodestare la Signora dal trono: “L’addio di Bonucci rappresenta una perdita importante nel reparto in cui la Juve non aveva rivali. Leonardo era un leader carismatico, prima che un grande calciatore. L’attacco atomico del Napoli se la vedrà con una Juve inevitabilmente più debole in difesa. Se tutta andrà come deve andare, Sarri può davvero fare l’impresa”.