Napoli, Mertens: “Non tornerei sulla fascia, ma se Sarri me lo chiedesse lo farei”

Napoli, Mertens: “Non tornerei sulla fascia, ma se Sarri me lo chiedesse lo farei”

Lunga intervista rilasciata da Dries Mertens, in cui parla di Napoli, del suo ruolo, di mercato e del suo rapporto con Maurizio Sarri

Chiunque giochi centravanti è destinato a segnare tanti gol, perché il gioco di Sarri esalta la fase offensiva, c’è sempre la giocata che ti porta a concludere“, così l’attaccante del Napoli Dries Mertens nel corso di una lunga intervista rilasciata a La Gazzetta dello Sport.

Sarri? Lui ha fatto tanto, non so se riuscirei a giocare prima punta con un altro allenatore. Tornare sulla fascia? Se mi chiedesse di tornare al ruolo originario, non mi farebbe piacere ma lo farei, perché se credi in un allenatore devi accettarne le decisioni. Io penso che questa squadra sia forte e abbia un grande futuro. Con questo allenatore nessuno di noi è voluto andare via, perché è un piacere lavorare con lui, il gruppo è unito e gioioso“, ha dichiarato l’attaccante belga.

Quest’anno possiamo fare grandi cose se resteremo tutti uniti. Devo dire che il presidente De Laurentiis ha capito il valore di questa squadra. Ha fatto dei sacrifici, dimostrando che anche lui vuole vincere. Adesso tocca a noi, il gruppo c’è e la sua è stata un’ottima mossa“, ha concluso Mertens.


Pillola di Fanta

Nell’ultima stagione Dries Mertens ha fatto siglare il proprio record di reti: ben 34 in 46 presenze. Un dato incredibile frutto dello spostamento da esterno a prima punta, che Maurizio Sarri ha dovuto attuare complice l’infortunio di Milik. ESALTANTE