Palermo, futuro più nero che rosa: il club è senza un presidente

Palermo, futuro più nero che rosa: il club è senza un presidente

Paul Baccaglini si è dimesso dalla carica di patron del Palermo. I siciliani dovranno trovare un presidente entro il 13 luglio. Gestione provvisoria affidata a Zamparini

Closing sì, closing no, closing boh. Fatto sta che ora il Palermo naviga davvero in cattive acque. Il presidente in carica dei rosanero Paul Baccaglini si è dimesso, così come tutto il cda. La società, momentaneamente, non ha una proprietà.

La settimana scorsa Maurizio Zamparini aveva rassicurato i tifosi sulla fase finale dell’acquisizione del club siciliano da parte dell’ex Iena. In realtà è avvenuto esattamente il contrario. La gestione momentanea, che durerà fino al 13 luglio, data in cui verranno nominati il nuovo presidente e il consiglio, sarà affidata proprio a Zamparini.

L’accordo sarebbe saltato a causa delle cifre: non è stato trovato un punto d’incontro per l’acquisizione. E proprio su queste cifre il Palermo ha dichiarato di non poter fornire le carte ufficiali con un comunicato:

Viste le richieste pervenute dagli Organi di Stampa in merito alle copie dei documenti relativi alla offerta di Paul Baccaglini come esplicitato da Maurizio Zamparini nel comunicato del 1° luglio 2017, l’U.S. Città di Palermo comunica che il proprio ufficio legale ha fatto notare che la Società si trova nell’impossibilità di trasmettere tali documenti senza ledere il patto di riservatezza e confidenzialità contenuto negli accordi intercorsi. Pertanto nessun documento potrà essere divulgato“.


Pillola di Fanta

Vista la delicata situazione, il Palermo rischia di perdere dei pezzi importanti. Oltre a Rispoli e Nestorovski, ora anche Goldaniga è uno dei principali indiziati a lasciare i rosanero. Sul difensore ci sarebbe infatti il Verona. Il classe ’93, nonostante i 12 cartellini stagionali (tra cui un rosso) ha anche realizzato due reti. Certo, il Palermo lo scorso campionato non era la piazza migliore, eppure Goldaniga potrebbe essere tenuto in considerazione per il fantacalcio qualora tornasse in serie A. SECONDA OCCASIONE