Continua la caccia al terzino sinistro in casa Roma, nel mirino ora c’è Kolarov

Continua la caccia al terzino sinistro in casa Roma, nel mirino ora c’è Kolarov

Il Torino continua a chiedere troppo per Barreca, in ascesa le quotazioni del terzino del Manchester City dopo il raffreddamento della pista Toljan

Continua la ricerca del terzino sinistro in casa giallorossa e negli indici di gradimento di Monchi, ad oggi, al primo posto c’è Aleksandar Kolarov. Considerati troppi i 20 miloni di euro che il presidente Cairo continua a chiedere per Barreca e svanita l’opzione Toljan sia per un discorso di valore del giocatore sia per un discorso economico, la società di Pallotta si sta guardando intorno dandosi altre priorità. Nonostante il passato laziale il terzino serbo rappresenterebbe il giusto compromesso tra esperienza ed affidabilità: classe 1985, tantissima esperienza internazionale sia a livello di club (51 presenze tra Champions League ed Europa League) sia a livello di nazionale (68 apparizioni con la divisa della sua Serbia) “chioccia” ideale di quell’Emerson Palmieri che sarà costretto ai box fino a novembre.

Si intensificano i contatti tra Monchi ed il suo omologo, connazionale, dei “Citizens” Begiristain che per Kolarov chiede 6 milioni di euro. La Roma non vorrebbe spenderne più di 4 milioni e mezzo, i prossimi giorni saranno decisivi per capire l’effettiva fattibilità dell’operazione. Il calciatore, in ogni caso, ha già dato il suo assenso per il ritorno, seppur sull’altra sponda, nella Capitale.

La Roma inizia ad avere fretta in quel ruolo. La scorsa notte all’esordio nell’ “International Champions Cup” ,a Detroit, contro il Paris Saint Germain (6-4 dopo i calci di rigore per i transalpini, n.d.r) come terzino sinistro ha giocato il neo acquisto Hector Moreno che insieme a Juan Jesus rappresentano le alternative giallorosse, al momento, sulla corsia mancina seppur nascano entrambi come difensori centrali.


IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO ESTIVO 2017


💊 Pillola di Fanta

Tutti ricordiamo il terrificante mancino di Kolarov quando giocava nella Lazio: calci d’angolo, calci di punizione, cross e tiri dalla distanza. Repertorio completo per il serbo che diventerebbe un’acquisto molto interessante in chiave fantacalcistica. FIGLIOL PRODIGO.