Zlatan Ibrahimovic saluta Manchester, adesso testa al futuro.. da svincolato

Zlatan Ibrahimovic saluta Manchester, adesso testa al futuro.. da svincolato

Dopo la scadenza del contratto con il Manchester United, Zlatan Ibrahimovic cerca una nuova casa: tante opportunità e quella pazza idea di Felipe Melo

“Veni, vidi, vici”. Così ieri Zlatan Ibrahimovic, che dall’1 luglio è un calciatore senza contratto, ha salutato Manchester attraverso il suo profilo Instagram. Dopo una sola stagione ai Red Devils, lo svedese non ha rinnovato il contratto ed ora è pronto a valutare qualsiasi offerta. L’attaccante, 36 anni il prossimo 3 ottobre, sostiene di sentirsi ancora pienamente in forma e in grado di continuare a fare la differenza e per lui si sono aperte diverse piste di mercato.

Ibrahimovic sembrerebbe essere finito nel mirino dell’Atletico Madrid, meta che lo stesso giocatore potrebbe gradire, considerando soprattutto il fatto che il club madrileno è ormai un punto di riferimento sia nel calcio spagnolo che in quello europeo, permettendogli inoltre di disputare nuovamente la Champions League. Sempre restando all’interno dei confini spagnoli si trova un’altra squadra che si dice interessata allo svedese: si tratta del Valencia. Il club iberico sarebbe alla ricerca di un nuovo attaccante e sembrerebbe intenzionato a puntare proprio su Ibra per apportare qualità e quantità al reparto avanzato.

L’Europa però potrebbe non essere l’unica opzione per Ibra. Con un commento sotto lo stesso post dello svedese, Felipe Melo lo invita in Brasile: “Ciao fenomeno, vieni qua che vinciamo insieme”. Probabilmente una semplice battuta quella del brasiliano ma non va comunque del tutto scartata l’ipotesi Palmeiras, dato che Zlatan ha sempre dimostrato interesse nel provare nuove esperienze, come testimonia l’entusiasmo con cui ha accettato la sfida in Premier League.

Nelle ultime settimane si è inoltre parlato della possibilità che lo svedese tornasse a giocare in Serie A e Mino Raiola, agente del giocatore, si è espresso in questo modo: “Ho litigato con il Barcellona per vestire Ibrahimovic di rossonero. Ora il Milan non me l’ha chiesto, con Galliani sarebbe già qua. Ritorno in Italia? Di certo non al Napoli”. Non chiude quindi del tutto le porte al ritorno in Italia ma la pista resta comunque complicata.

Infine esiste anche una probabilità, seppur per il momento non molto alta, che Ibrahimovic si trasferisca oltreoceano, negli USA. L’opzione potrebbe non essere la migliore per il giocatore che ha ancora voglia di competere e di vincere ma resta comunque un’ipotesi non da scartare, nonostante l’MLS resti ancora un campionato con poca fama e competitività.

 

Fonte foto: manutd.com