FANTASCHEDE – Torino, ecco Berenguer: un toro di Pamplona per Mihajilovic

FANTASCHEDE – Torino, ecco Berenguer: un toro di Pamplona per Mihajilovic

Lo spagnolo sarà la prima alternativa a Ljajic e Iago Falque, ma occhio, perché il ragazzo ha talento. Tutto su Berenguer per il fantacalcio: ruolo, caratteristiche e inclinazione a bonus, malus e infortuni

Il Torino piazza il colpo Alex Berenguer, ala spagnola acquistata dall’Osasuna. L’attaccante spagnolo da giorni era vicinissimo al Napoli: mancava però ancora l’accordo tra i club sulla cifra. Nella trattativa si è dunque inserito il club granata beffando i partenopei e soffiando il ragazzo alla squadra di Sarri. Queste le cifre dell’accordo: 5,5 milioni di euro più uno di bonus variabili in base ai risultati di squadra. Berenguer sarà, almeno inizialmente, la principale alternativa di Ljajic e Iago Falque, ma i 3 potrebbero anche giocare insieme in un offensivo 4-2-3-1. Per sapere se il nuovo arrivato sarà all’altezza, la redazione di Calcio d’Angolo lo ha analizzato per voi: chi è, il ruolo, la possibilità che giochi titolare e la sua inclinazione a bonus, malus, infortuni. Insomma, tutto quello che c’è da sapere su Berenguer prima di decidere se prenderlo o meno all’asta del fantacalcio.

CHI È ALEX BERENGUER

Alejandro Berenguer Remiro nasce il 4 luglio 1995 a Pamplona, città famosa per la corsa dei tori nelle vie del centro. Fin da piccolo il suo soprannome è Pollito (pulcino), dovuto alla sua bassa statura. A soli 10 anni l’Osasuna viene colpito dalle sue qualità e lo accoglie in squadra. Svolge tutta la trafila giovanile fino all’esordio in prima squadra nella stagione 2014-15.

Alla prima stagione in Liga2, Berenguer totalizza 13 presenze, ma nel campionato successivo è protagonista della promozione della sua squadra. In tutto 39 presenze con 3 reti e 4 assist. La passata stagione, nel travagliato campionato dell’Osasuna in Liga e la retrocessione dopo appena un anno, lo spagnolo è uno dei pochi a salvarsi; 31 presenze – compresa la Coppa del Re – 2 reti e 7 assist.

FANTACALCIO: RUOLO, CARATTERISTICHE E RENDIMENTO 7

Berenguer è la classica ala, dotata di baricentro basso, velocità e tecnica sopraffina. All’Osasuna ha dimostrato di poter giocare sia a destra che a sinistra, anche se lo spagnolo predilige la corsia mancina per accentrarsi e calciare col destro, il suo piede naturale. I suoi numeri sono buoni ma non straordinari: può crescere sotto il profilo della concretezza e andrà testato in una grande piazza, ma i margini di miglioramento sono davvero importanti. In due stagioni da titolare fisso ha totalizzato 71 presenze, realizzando 5 reti e 11 assist.

FANTACALCIO: INDICE DI TITOLARITA’ 6,5

Nel precampionato Sinisa Mihajilovic ha lavorato moltissimo sul 4-2-3-1, modulo con cui ha concluso la scorsa stagione. Qualora questa scelta tattica dovesse essere confermata anche in campionato, le possibilità di Alex Berenguer di rientrare nell’11 titolare salirebbero decisamente. Il ruolo di ala sinistra sarebbe suo oppure di Boyè. Se, invece, il tecnico serbo decidesse di puntare ancora sul 4-3-3, lo spagnolo diventerebbe la prima alternativa a Ljajic e Iago Falque.

FANTACALCIO: INCLINAZIONE AI BONUS 6

Il percorso di crescita di Alex Berenguer è sotto gli occhi di tutti. Lo dimostra il fatto che, in questa sessione di mercato, oltre al forte interessamento del Napoli, che aveva trovato l’accordo col ragazzo, c’era anche quello di molti altri club, non solo spagnoli. La sua carriera fino a questo momento sta dimostrando come i miglioramenti di Berenguer siano evidenti stagione dopo stagione. Nel 2015-16 è stato decisivo in Liga2 per la promozione e lo scorso anno è riuscito a confermarsi anche tra i grandi, sebbene debba migliorare sottoporta.

FANTACALCIO: INCLINAZIONE AI MALUS 6,5

Nelle sue 84 gare da professionista, Alex Berenguer ha rimediato 14 cartellini gialli. La media è presto fatta: un malus di mezzo punto ogni 6 gare. Un calciatore non troppo falloso, come giusto che sia per il ruolo che ricopre, ma che è stato in grado di rimediare anche 2 cartellini rossi: il primo contro l’Albacete nel 2015, dopo appena 5 minuti dal suo ingresso in campo, il secondo l’anno successivo contro l’Huesca, decisivo ai fini del risultato finale, 2-3 in favore degli ospiti.

RESISTENZA AGLI INFORTUNI: 6,5

A 22 anni ancora nessun infortunio di grave entità, ma lo scorso 5 marzo si è temuto davvero il peggio. Durante la gara tra Las Palmas e Osasuna, il giovane spagnolo è stato colpito da un avversario con una fortissima testata, del tutto involontaria. Berenguer, dapprima non ha voluto farsi medicare volendo fermamente restare in campo, ma dopo pochi minuti si è dovuto arrendere alle forti vertigini. Portato subito in ospedale ha rimediato un trauma cranico. Lo stop più lungo glielo causò, tuttavia, un infortunio agli adduttori nell’agosto 2016, che lo tenne fuori per circa 45 giorni.

FANTACALCIO: PRENDERE BERENGUER? 6,5

Il ragazzo ha talento, questo è certo. Resta da capire quanto tempo impiegherà per adattarsi al nostro calcio, decisamente diverso da quello spagnolo. Nel precampionato ha già fatto vedere buone giocate, sebbene il meglio lo deve ancora mostrare. Nelle liste rientra come centrocampista, dunque qualche credito lo si può assolutamente investire, in virtù del fatto che giocherà quasi come attaccante.

LA FANTASCHEDA DI BERENGUER

Caratteristiche: 7
Titolarità: 6,5
Bonus: 6
Malus: 6,5
Infortuni: 6,5
Fantavalore: 6,5/10

Il fantavalore è la media aritmetica delle valutazioni assegnate dalla redazione di Calcio d’Angolo alle caratteristiche del giocatore, alla titolarità, alla frequenza dei bonus, alla capacità di evitare malus e all’inclinazione agli infortuni.


Clicca QUI per visionare tutte le fantaschede