Benevento, guai in vista: Ciciretti a forte rischio per la trasferta di Napoli

Benevento, guai in vista: Ciciretti a forte rischio per la trasferta di Napoli

Problema muscolare per il fantasista delle “Streghe”: difficile che scenda in campo domenica contro i partenopei

Il Benevento di Marco Baroni è l’unica squadra di Serie A che dopo tre giornate di campionato è ancora ferma a zero punti. C’è da dire, però, che nell’ultima partita i giallorossi hanno qualcosa da recriminare: avrebbero infatti meritatamente pareggiato, se non fosse stato per quel gol allo scadere di Iago Falque. Tuttavia, non c’è mai fine al peggio per la neopromossa. Domenica ci sarà infatti la quantomai proibitiva trasferta al San Paolo di Napoli, contro una squadra decisamente arrabbiata per la sconfitta di ieri sera in Champions League. Ecco, il Benevento affronterà i partenopei – in quello che è quasi un derby – senza il loro giocatore migliore.

Amato Ciciretti ha infatti abbandonato l’allenamento odierno per un problema muscolare. Il trequartista dei sunniti sarà ovviamente controllato a dovere nelle prossime ore dallo staff medico, ma la sua presenza contro il Napoli domenica pomeriggio è a fortissimo rischio; d’altronde, con ancora un’intera stagione da disputare, è sempre meglio non rischiare in situazioni di questo tipo. Le “Streghe” si ritroveranno così con tutta probabilità ad affrontare una delle maggiori forze del nostro campionato senza il loro giocatore più rappresentativo. Mister Baroni dovrebbe quindi optare per D’Alessandro sulla corsia di destra, al posto proprio dell’ex Roma, e Lazaar – appena arrivato dopo la pessima esperienza al Newcastle – alzato a sinistra, proprio come nel finale di partita contro il Torino.


💊 Pillola di Fanta

Ciciretti è un esterno, o trequartista, classe 1993 cresciuto nelle giovanili della Roma. Dopo aver vagato per qualche anno tra Lega Pro e Serie B, nel 2016 approda al Benevento, con cui ottiene da protagonista due promozioni consecutive. Il ragazzo è dotato di un ottimo sinistro, grande visione di gioco e buon dribbling: è lui l’unico in grado di inventare tra gli uomini di Baroni. Senza la sua qualità, il Benevento dovrà fare una partita ancora più difensiva e di sacrificio se vorrà sperare di portare a casa almeno un punticino. CREATIVO