Bologna, situazione infortuni: Maietta out, Destro e Di Francesco a parte

Bologna, situazione infortuni: Maietta out, Destro e Di Francesco a parte

I rossoblu escono acciaccati dalla sconfitta contro il Napoli: con la Fiorentina out Maietta, stringono i denti Destro e Di Francesco

Stabile a quota 4 punti, il Bologna finora ha fatto il suo. Avrebbe potuto anche godere di un punticino in più – vista l’ottima prima ora di gioco mostrata domenica sera al Dall’Ara – ma poi si è acceso il Napoli. Donadoni però, ha altro a cui pensare. I ragazzi sono tornati ad allenarsi ieri, dopo il consueto giorno di riposo post match, ma qualcuno mancava. Domenico Maietta, infatti, già recuperato in extremis per la sfida contro i partenopei, è uscito anzitempo dal campo per via di un problemino alla coscia. Problemino muscolare evidentemente non così piccolo, poiché lo costringerà con tutta probabilità a saltare la trasferta fissata per sabato alle ore 15 all’Artemio Franchi di Firenze. Al suo posto dovrebbe giocare Sebastian De Maio, che lo aveva rilevato – non benissimo a dir la verità – proprio nei minuti finali della partita con il Napoli. Al suo fianco uno tra Helander o Gonzalez.

Si sono invece allenati a parte Mattia Destro e Federico Di Francesco. I due attaccanti dovrebbero però far parte della formazione titolare che sabato sfiderà la Fiorentina, forte del 5-0 rifilato al povero Hellas Verona. I due rossoblu dovrebbero andare a ricoprire gli stessi ruoli di domenica sera: Di Francesco esterno alto a destra e Destro punta centrale, con Verdi a sinistra e Palacio in mezzo a completare quel 4-2-3-1 tutto velocità e strappi che piace tanto a mister Donadoni.


💊 Pillola di Fanta

Donadoni si è quasi sempre affidato nelle ultime stagioni con il suo Bologna al 4-3-3, modulo che gli permette di essere sia coperto con tre centrocampisti che pericoloso nelle ripartenze in velocità. Da quest’anno, però, a testimonianza del fatto che all’ex ct della nazionale italiana non piacciono gli schemi ma i “principi di gioco”, è inaspettatamente passato ad un più spregiudicato 4-2-3-1. Con l’inserimento di un giocatore di qualità ed esperienza come Rodrigo Palacio – ben coadiuvato dalle frecce Verdi e Di Francesco – alle spalle di Destro, infatti, Donadoni vuole farsi vedere ancora di più in fase offensiva. Se i due centrocampisti riusciranno a garantire il necessario equilibrio al baricentro della squadra, l’allenatore rossoblu potrebbe aver davvero trovato il jolly vincente. CAMBIAMENTO