Roma, Dzeko corregge il tiro: “Parole mal interpretate. Zero critiche al mister”

Roma, Dzeko corregge il tiro: “Parole mal interpretate. Zero critiche al mister”

L’attaccante bosniaco, dopo lo sfogo post Atletico Madrid, precisa sui social il significato delle sue dichiarazioni

La sfida di Champions contro i ‘colchoneros’ ha lasciato più strascichi di quanto si potesse immaginare, in casa Roma. Il pareggio a reti bianche non può far sorridere in ottica qualificazione, ma a far riflettere è stata la magra prestazione della squadra durante il match, come rimarcato da Dzeko nel post partita: “Non siamo stati squadra, ho toccato pochissimi palloni e quest’anno sarà difficile per me far meglio dell’anno scorso. Mancano gli inserimenti di Salah e la visione di Totti, ma anche Radja è troppo lontano da me”.

Lo sfogo rischiava di aprire un caso a forti tinte giallorosse, corroborato dal non eccellente periodo di forma dei capitolini sotto il profilo dei risultati. Per spegnere le polemiche sul nascere, Edin Dzeko ha aggiustato il tiro delle sue dichiarazioni a mezzo Instagram, rimarcando l’assoluta ‘innocenza’ e ‘spontaneità’ delle sue critiche a caldo. Le sue parole, come precisato nel post, non erano rivolte al tecnico ma al non brillantissimo periodo di forma della squadra. L’attaccante ha poi sottolineato come gioco e risultati non tarderanno ad arrivare se i giallorossi continueranno a lavorare con intensità. Di seguito il post integrale del bosniaco:

“Quella di ieri è stata una gara molto difficile, combattuta pallone su pallone. Avrei voluto dare un contributo maggiore ma in gare del genere non è sempre facile, per questo a fine gara non ero molto soddisfatto. Mi dispiace però che le mie parole siano state interpretate come una critica. Penso invece che gli insegnamenti del mister sono quelli giusti e impegnandoci al massimo otterremo i risultati che vogliamo! Daje Roma!

Fonte foto: twitter.com/OfficialASRoma