Sampdoria, Zapata frecciata a Sarri: “A Napoli era come se non esistessi”

Sampdoria, Zapata frecciata a Sarri: “A Napoli era come se non esistessi”

Il nuovo attaccante della Sampdoria Duvan Zapata ha parlato della sua esperienza estiva a Napoli: “Non mi sono mai allenato con gli altri”

È stato uno dei pezzi in movimento dell’estate del mercato. Duvan Zapata esaurito il prestito biennale all’Udinese era tornato al Napoli, proprietario del cartellino. Si era fatto sotto il Torino, che lo voleva fortemente soprattutto se fosse partito Belotti. Ma De Laurentiis non ha mai voluto “svendere” il giocatore, pretendendo sempre cifre superiori ai 18 milioni di euro offerti dal toro.

Così si è aspettato le fasi finali del mercato per imbastire la trattativa giusta con la Sampdoria. Un’operazione da 22 milioni complessivi che ha visto passare in blucerchiato anche il terzino Strinic. Ma Zapata nei pochi mesi a Napoli era tutt’altro che felice.

È quello che ha dichiarato al Secolo XIX: “Quando ti valutano così tanto dovrebbero tenerti in considerazione. Fino a poco prima della chiusura della trattativa sono stato a pregare in un hotel di Milano. Speravo che Ferrero mantenesse la promessa di portarmi a Genova. E così è stato. Differenza di impatto tra Sarri e Giampaolo? Il secondo ha le idee chiare. Ti fa subito capire ciò che vuole. Di Sarri non so che dire, io non mi sono mai allenato con gli altri. Era come se non esistessi”. 


Pillola di Fanta 💊

Nella scorsa stagione in maglia Udinese, Zapata ha giocato tutte e 38 le gare di campionato. A fine stagione la sua fantamedia è stata di 6,68. MARCANTONIO

 

 

fonte foto: twitter.com/sampdoria