Capello: “In Cina non si sa molto della proprietà del Milan, non c’è certezza. Tornare ai rossoneri? No”

Capello: “In Cina non si sa molto della proprietà del Milan, non c’è certezza. Tornare ai rossoneri? No”

Dopo il pareggio del Milan contro il Genoa: direttamente dalla Cina, dei rossoneri ha parlato Fabio Capello

Ennesima prestazione deludente per il Milan nella gara contro il Genoa. Anche a causa dell’espulsione di Bonucci nel primo tempo, i rossoneri non sono andati oltre lo 0-0 contro i grifoni. Proprio del momento no del Milan -ai microfoni di Radio 1– ha parlato Fabio Capello: “Qua in Cina non si parla molto della proprietà del Milan, si sa poco. Si chiacchiera, ma effettivamente non c’è certezza sul futuro rossonero. Si parla più dell’Inter, siamo più coinvolti qui. È un peccato, e lo dico da sportivo e da uomo che ha lavorato per Berlusconi, che il Milan si ritrovi in questa situazione dopo aver speso tanto“.

Un suo ritorno ai rossoneri da escludere: “Se tornerei ad allenare il Milan? No, volevo provare ad allenare un’altra squadra alla fine della mia carriera, mi è stata proposta quella di salvare Suning e ci sono riuscito: direi che la missione è compiuta. Ho ancora un anno di contratto dopodiché vado in vacanza“.

Infine, sul match tra Napoli e Inter: “Ho visto una bellissima partita tra Napoli e Inter come da tempo non si vedeva in Italia. C’è stata grande continuità di gioco con due stili diversi di gioco contrapposti: grandissimo Napoli in verticale, e Inter che cercava di giocare palla a terra. Ho visto due sistemi di gioco validi in base agli organici, ne è valsa la pena guardarsi la partita alle due di notte “.


💊 Pillola di Fanta

Nonostante la sontuosa campagna acquisti estiva, il Milan non sta riuscendo a tramutare gli investimenti in buone prestazioni. I ragazzi di Montella non hanno ancora trovato le giuste alchimie e si ritrovano, dopo nove giornate, in 11esima posizione in classifica. CRISI