Consigli fantacalcio, chi schierare e chi evitare nell’11^ giornata di Serie A

Consigli fantacalcio, chi schierare e chi evitare nell’11^ giornata di Serie A

Dubbi su chi schierare al fantacalcio dopo il turno infrasettimanale? Ecco i nostri consigli per l’11 giornata di Serie A

Nemmeno il tempo di metabolizzare l’infrasettimanale che il campionato riparte senza sosta. E con la Serie A riparte anche il fantacalcio e i consigli della redazione di Calcio d’Angolo su chi schierare e chi evitare in questa giornata. Si parte col botto, con un Milan-Juventus tutto da gustare alle 18 di sabato. Weekend lungo: l’altra milanese sarà di scena a Verona contro l’Hellas lunedì sera. Ecco la nostra analisi partita per partita: chi schierare e chi evitare al fantacalcio nell’undicesima giornata di Serie A.

Milan-Juventus (sabato 28 ottobre ore 18:00)

Rossoneri in ripresa dalla minicrisi dopo l’1-4 inflitto al Chievo in trasferta. Match complicato ma sempre affascinante e dal sapore di grande sfida. Montella ha bisogno di dimostrare che la sua squadra può affrontare top team senza soccombere. Per farlo ha bisogno dell’estro di Suso, uomo più decisivo dei rossoneri a dispetto della campagna con i tanti arrivi. Occhio ai calci piazzati: Calhanoglu ha scoperto la gioia del primo gol in A e potrebbe essersi mentalmente sbloccato. Da evitare Biglia, col suo passo cadenzato può andare in difficoltà. Stesso discorso per la retroguardia priva di Bonucci: Higuain e Dybala non sono proprio l’attacco del Chievo.

Sconfitta lo scorso anno a San Siro da un gran gol di Locatelli, la Juventus ha voglia di dimostrare sul campo il divario tecnico con i rossoneri. Higuain punta al gol numero 100 in Serie A: schieratelo e sperate che il Var non glielo tolga di nuovo. Dybala in fiducia, può far male negli spazi che lasciano i rossoneri. Attenzione se schierate Lichtsteiner: giocatore falloso che può incorrere in malus quando attaccato in velocità. Buffon rientra dopo il turnover con la Spal: non è una cattiva scelta, ma se avete portieri impegnati in match meno intensi concedetegli un (altro) turno di riposo.

Consigliati: Suso, Higuain, Dybala

Sconsigliati: Biglia, Romagnoli, Lichtsteiner

Possibile sorpresa: Donnarumma

Roma-Bologna (sabato 28 ottobre ore 20:45)

Un rigore discusso realizzato da Perotti e Crotone ko. Ma la Roma vuole dimostrare che in casa può e deve far meglio di così. Dzeko ci ha provato in tutti i modi domenica scorsa, senza timbrare; difficile sbagli ancora. Serata tranquilla per Alisson, mettetelo e brindate una birra alla sua salute. “Kolarov non riposa mai”, dice Di Francesco. E perché dovreste lasciarlo fuori voi? Occhio agli inserimenti di Pellegrini: il ragazzo si sta prendendo il centrocampo giallorosso.

Dopo la Lazio, la Roma. Donadoni si augura con un risultato diverso, anche se il match dell’Olimpico sulla carta è proibitivo. Ragion per cui Mirante non è da inserire nemmeno sotto tortura. Evitate pure l’ex Destro, che dovrà sostituire l’infortunato Palacio, ma non da garanzie. Speranze rossoblu legate agli esterni: Verdi e Di Francesco si possono schierare, ma se avete di meglio non esitate a panchinarli.

Consigliati: Alisson, Dzeko, Perotti

Sconsigliati: Mirante, Destro, intera difesa Bologna

Possibile sorpresa: Di Francesco (junior…)

Benevento-Lazio (domenica 29 ottobre ore 12:30)

C’è mancato un pelo per il primo storico punto del Benevento in A, ma un acuto di Pavoletti ha abbattuto le streghe all’ultimo secondo. Difficile che arrivi contro la Lazio di questi tempi. Ergo: avete fatto la scelta singolare di comprare difensori sanniti? Fate come se non ce li aveste. Ciciretti è un pallido bagliore nel buio della notte. Mettetelo se dovete, ma non vi aspettate il crack.

Lazio formato top team, capace di vincere le ultime 7 partite consecutivamente. Immobile ha fallito il primo rigore da quando gioca in biancoceleste, dopo 11 consecutivi realizzati. Sarà arrabbiato e famelico, mettetelo o vi sbranerà. Luis Alberto è ormai un top del reparto a centrocampo: di quelli che si schierano sempre, figuriamoci col Benevento. De Vrij non avrà troppi pensieri in difesa e le sue sortite offensive vi faranno sognare.

Consigliati: Strakosha, Luis Alberto, Immobile

Sconsigliati: intera difesa Benevento, Chibsah, Memushaj

Possibile sorpresa: De Vrij

Consulta le probabili formazioni per l’11 giornata di Serie A

Crotone-Fiorentina (domenica 29 ottobre ore 15:00)

Per evitare un finale di stagione al cardiopalma come qualche mese fa, gli squali hanno bisogno di punti in casa. Per fare i punti, però, servono i gol. Budimir deve necessariamente riprendersi e iniziare a timbrare, o saranno dolori. Cordaz ha passato la prova Roma con un incoraggiante -1: non è una scelta da escludere a priori. Occhio a Stoian: rischia il posto in favore di Faraoni.

Fiorentina sorprendente. Stravolta dal mercato, ci ha messo meno del previsto a trovare gli equilibri giusti. Pezzella è già leader della difesa: schieratelo con fiducia, ci sa fare pure di testa. Simeone alti e bassi, ma col Crotone ci sta. Cautela con Eysseric: rientrato dopo alcuni problemi fisici e catapultato in campo per l’infortunio di Thereau. Benassi due gol consecutivi nelle ultime due. C’è due senza tre?

Consigliati: Budimir, Pezzella, Benassi

Sconsigliati: Ajeti, Pavlovic, Eysseric

Possibile sorpresa: Biraghi

Napoli-Sassuolo (domenica 29 ottobre ore 15:00)

Sarà pure scontato, ma la tassa Mertens la si paga a caro prezzo. Il belga ha trovato la sua sublimazione in un ruolo che per caratteristiche non gli appartiene, lasciarlo fuori contro un Sassuolo in difficoltà sarebbe da pazzi. Bene Reina in porta, i neroverdi sparano a salve. Hamsik a caccia del record di Maradona, può essere la volta buona. Ghoulam per i bonus dalla difesa.

Il Sassuolo delle meraviglie non c’è più e la sconfitta casalinga con l’Udinese è solo l’ultima di una serie di cadute. Squadra da evitare in blocco contro la capolista in trasferta. Stuzzica Berardi, da tempo promesso sposo di un matrimonio che non si è ancora celebrato. Le ultime prestazioni e la stato di forma ne sconsiglierebbero l’utilizzo: ma un assaggio d’aria del San Paolo può risvegliargli il talento.

Consigliati: Mertens, Hamsik, Reina

Sconsigliati: Cannavaro, Gazzola, Magnanelli

Possibile sorpresa: Berardi

Sampdoria-Chievo Verona (domenica 29 ottobre ore 15:00)

La Samp vuole riprendere il cammino interrotto da Icardi a San Siro. Male Zapata e Ramirez, ci si aspetta una loro reazione. Sulla trequarti potrebbe rientrare Caprari, che ha fatto bene con il Crotone: in assenza di top o come terzo di reparto è una buona scelta. Periodo positivo per Ferrari: dategli fiducia.

Anche il Chievo vuole rialzarsi dopo aver subito la sfuriata del Milan. Inglese viene da una panchina a sorpresa: mettetelo, ha voglia da matti. Birsa è una certezza, Sorrentino meno: gli anni iniziano a farsi sentire. Lontano da Cesar: non dà garanzie.

Consigliati: Quagliarella, Caprari, Inglese

Sconsigliati: Sorrentino, Cesar, Bereszynski

Possibile sorpresa: Castro

Spal-Genoa (domenica 29 ottobre ore 15:00)

Non ha mal figurato la Spal al cospetto dei campioni d’Italia. Ragion per cui il match casalingo con un Genoa tutt’altro che irresistibile può essere l’occasione buona per mettere fieno in cascina. Se avete Paloschi o Borriello schierateli come terzi del reparto. Stuzzica Antenucci, se dovesse partire titolare. Evitare il reparto arretrato, ancora non all’altezza della categoria.

Lapadula è in ripresa e nei minuti che gli sono stati concessi a Napoli ha fatto vedere di poter fornire un contributo maggiore rispetto al dirimpettaio Galabinov. Se Juric se la sente di lanciarlo dal primo è una buonissima scelta per questa giornata. In difficoltà Veloso al San Paolo: ha bisogno di tirare il fiato ma il tecnico gli chiederà di stringere i denti. Perin intriga in ottica modificatore, Zukanovic da evitare dopo l’autorete di Napoli.

Consigliati: Borriello, Lapadula, Perin

Sconsigliati: Vicari, Felipe, Veloso

Possibile sorpresa: Antenucci

Consulta i giocatori indisponibili per l’11 giornata di Serie A

Udinese-Atalanta (domenica 29 ottobre ore 15:00)

Barak significa ossigeno per Delneri. Il primo gol del ceco in A ha consolidato la traballante panchina udinese. Serve continuità e le giocate di De Paul, uomo di maggior talento. Il terzetto difensivo dell’Atalanta è coeso e affiatato: Maxi Lopez non ha la brillantezza per impensierirlo troppo. Scuffet o Bizzarri? Se li avete, lasciateli fuori entrambi.

Gasperini ritrova il Papu, che merita di essere schierato anche quando non è al 100%. Momento di buona forma di Ilicic: sfruttatelo, non capita così spesso. Berisha è fresco di turnover infrasettimanale, la sterilità offensiva dei friulani lo rende un’ottima scelta. Cautela con De Roon: non ha ancora ritrovato i giusti ritmi.

Consigliati: De Paul, Ilicic, Berisha

Sconsigliati: De Roon, Bizzarri/Scuffet, Maxi Lopez

Possibile sorpresa: Gosens

Torino-Cagliari (domenica 29 ottobre ore 20:45)

Il Toro ha un disperato bisogno di rialzarsi. L’assenza di Belotti pesa come un macigno sulla capacità di offendere: Sadiq non è all’altezza. Ci vogliono le giocate individuali dei giocatori di personalità: puntate su Iago Falque e Ljajic. Niang sta deludendo e viene costantemente sostituito da Berenguer. La partita col Cagliari è per lui uno snodo cruciale: ora o mai più.

Pavoletti ha regalato a Diego Lopez tre punti a pochi secondi dalla fine, evitando un amarissimo pareggio casalingo col Benevento. È il momento di puntare forte sul centravanti ex Genoa, che può caricarsi il reparto sulle spalle. Il Cagliari dovrà far a meno ancora di Cragno, Rafael non è un’alternativa all’altezza. Evitate lui e i centrocampisti di contenimento, che possono andare in crisi quando attaccati dai trequartisti del Torino.

Consigliati: Ljajic, Iago Falque, Pavoletti

Sconsigliati: Sadiq, Rafael, Cigarini

Possibile sorpresa: Niang

Verona-Inter (lunedì 30 ottobre ore 20:45)

L’estremo bisogno di punti del Verona si scontra con la concretezza dell’Inter: pochi fronzoli e tanti punti. Da evitare tutti i veronesi dalla cintola in giù, vedranno passarsi Icardi e Perisic da ogni anfratto. Difficile consigliare qualcuno anche là davanti, contro Handanovic-Miranda-Skriniar è dura per tutti. Se dovete schierare un veronese per imposizione dall’alto, andate su Bessa: da lui ci si attende il salto di qualità.

Attenzione: Handanovic ha sbagliato. Dopo 9 partite praticamente perfette, il portierone sloveno è incappato nel primo (fortunatamente per lui e per l’Inter) ininfluente errore. Motivo in più per puntare ciecamente su di lui. Icardi si mette sempre, sta già lucidando gli scarpini per ferire i gialloblu. Occhio agli inserimenti di Vecino: questa può essere la sua giornata.

Consigliati: Handanovic, Icardi, Perisic

Sconsigliati: Nicolas, intera difesa Verona, Cerci

Possibile sorpresa: Bessa

Consulta anche