Consigli fantacalcio, chi schierare e chi evitare nell’8^ giornata di Serie A

Consigli fantacalcio, chi schierare e chi evitare nell’8^ giornata di Serie A

Dubbi su chi schierare al fantacalcio? Ecco i nostri consigli per l’8^ giornata di Serie A

Torna il consueto appuntamento con la Redazione di Calcio d’Angolo, per la scelta degli uomini da schierare nell’8^ giornata di Serie A. La sosta nazionali ha regalato tante emozioni e i primi verdetti su chi prenderà parte al Mondiale in Russia. Dopo le fatiche dell’Italia di Ventura, torna in campo la Serie A e il menù giornaliero è da batticuore. Si parte con un sabato ad elevata tensione in cui le portate principali sono d’alta cucina: Juve-Lazio e Roma-Napoli anticipano col botto il derby della Madonnina, in programma domenica sera. Come contorno, non mancano match interessanti in chiave salvezza. Verona-Benevento profuma già di ultima spiaggia. Al Ferraris si sfidano due filosofie di gioco talmente intriganti, da non poter essere trascurate. Tutto questo – e molto altro – sarà cordialmente offerto dall’8^ giornata di Serie A, che si preannuncia davvero appetitosa.

Juventus-Lazio (sabato 14 ottobre ore 18:00)

L’ottavo turno si apre col botto. Di fronte due tra le squadre più in forma del campionato. La Juventus di Allegri deve riscattare l’amaro pareggio di Bergamo, tenendo un occhio agli impegni di Champions. Se dovesse esserci turnover, difficilmente sarà esasperato. Higuain ha fame e voglia di trovare continuità. La sua grinta potrebbe ripagarvi. Dybala è un cecchino da schierare sempre. Occhio al malus per Buffon, la Lazio non starà a guardare. Alex Sandro solito treno a sinistra. Bonus a sorpresa dagli esterni d’attacco. Cauti con Khedira, viene da un infortunio e deve ancora ritrovare la miglior condizione.

La squadra di Simone Inzaghi arriva a Torino sulle ali dell’entusiasmo. Ma il risultato della Supercoppa non deve ingannare, allo Stadium sarà un’altra storia. Tenete fuori Strakosha, arriveranno cannonate in salsa argentina dalle sue parti. De Vrij può rimediare una sufficienza abbondante, Immobile diventa un cane rabbioso quando vede bianconero. Luis Alberto sprizza qualità da tutti i pori mentre Milinkovic sa esaltarsi in questo tipo di partite. Malus praticamente certi per Parolo e Lulic. 

Consigliati: Higuain, Bernardeschi, Immobile

Sconsigliati: Strakosha, Lichtsteiner, Lulic

Possibile sorpresa: Alex Sandro 

Roma-Napoli (sabato 14 ottobre ore 20:45)

Altro giro, altra sfida di cartello nel sabato di Serie A. Si affrontano due squadre molto propositive, che daranno vita ad un match senza esclusione di colpi. La Roma incerottata si affida ai suoi baluardi: Nainggolan e Dzeko possono far saltare il banco. Manolas e Fazio non ispirano troppa fiducia, Kolarov autoritario e incisivo come sempre. Perotti e Florenzi metteranno in grossa difficoltà i terzini partenopei, ma saranno costretti a rincorrerli nella loro area. Alisson rischia tantissimo al cospetto del tridente ‘leggero’.

Il Napoli all’Olimpico da primo in classifica. L’accostamento è già emozionante, ma servirà una grande partita per uscire dalla Capitale coi tre punti in tasca. L’anno scorso decise Mertens con una doppietta, non sarebbe strano vederlo esultare di nuovo. Callejon taglia i pacchetti arretrati come fossero burro, ma avrà di fronte una roccia serba difficile da scalfire. Intrigano le mezzali, con Hamisk pronto ad agganciare il record di Maradona. Zielinski a gara in corsa può essere un’arma letale. Reina subirà almeno un gol, ma potrebbe esaltarsi se le circostanze dovessero permetterglielo.

Consigliati: Mertens, Dzeko, Hamsik

Sconsigliati: Hysaj, Bruno Peres, Fazio

Possibile sorpresa: Callejon

Fiorentina-Udinese (domenica 15 ottobre ore 12:30)

Pranzo domenicale in compagnia di due squadre alla ricerca della propria identità. La Fiorentina si aggrappa a Chiesa e Simeone: i giovanotti non tradiranno le attese. Bonus in arrivo anche dall’ex di turno Cyril Thereau. Vorrà ben figurare contro i suoi compagni di un tempo. Veretout detta legge in mezzo al campo, Sportiello non è una prima scelta ma potrebbe mantenere inviolata la porta. Il pacchetto arretrato viola è sempre un terno a lotto, ma la spinta di Gaspar potrebbe lasciare strascichi positivi in zona gol.

I friulani arrivano dalla sfavillante vittoria casalinga contro la Samp. Ma a Firenze sarà tutta un’altra partita. La qualità di De Paul e Jankto è imprescindibile per sfiorare il colpaccio. Maxi Lopez tirato a lucido, la gallina è tornata a far le uova d’oro e potrebbe stupirvi. Lontani da Bizzarri e soci, Chiesa e Thereau li bombarderanno a dovere. Lasagna intriga poco, Halfredsson è l’ombra di se stesso dall’inizio del campionato.

Consigliati: Thereau, Chiesa, De Paul

Sconsigliati: Astori, Angella, Bizzarri

Possibile sorpresa: Veretout

Consulta le probabili formazione dell’8 giornata di Serie A

Bologna-Spal (domenica 15 ottobre ore 15:00)

Sfida molto interessante, ma inevitabilmente sottovalutata, al Renato Dall’Ara. Il Bologna cerca conferme per risalire la china e Simone Verdi si sentirà chiamato in causa. Anche Di Francesco è una scelta da rischiare soprattutto tra le mura amiche. Palacio in forse, ma l’argentino sembra aver ritrovato freschezza e killer-instinct. Mirante va schierato con le pinze, la sfida è abbordabile solo apparentemente. La mediana pescherà il jolly: uno tra Pulgar e Donsah dovrebbe andare a Bersaglio. In difesa si può tranquillamente resistere alla tentazione Masina.

La squadra di Semplici arriva in Emilia col coltello tra i denti. Sarà battaglia vera e soltanto i duri ne usciranno vincitori. La probabile assenza di Marco Borriello complica un po’ le cose, ma Paloschi è tornato ad ispirare fiducia: potete dargli una chance. Viviani sogna il gol dell’ex e ogni calcio piazzato sarà un pericolo per la porta rossoblu. Gomis non vivrà un pomeriggio tranquillo. Tanta spinta da Lazzari e Costa, ma difficilmente vi ripagheranno con qualche bonus.

Consigliati: Palacio, Verdi, Paloschi

Sconsigliati: Gomis, Helander, Felipe

Possibile sorpresa: Viviani

Cagliari-Genoa (domenica 15 ottobre ore 15:00)

Match scoppiettante tra due formazioni che devono necessariamente ritrovarsi. Il Cagliari si gioca la carta Pavoletti per scardinare la muraglia ligure. L’ex genoano, assieme a Joao Pedro, farà tremare i polsi a Mattia Perin. Anche Barella porterà sconquasso tra le linee avversarie, non puntarci è quasi reato. Occhio agli inserimenti di Ionita, soprattutto su calcio piazzato. Cragno è una scelta saggia e rischiosa al tempo stesso, roba per veri intenditori.

Un Genoa non entusiasmante e ancora alla ricerca di se stesso approda in Sardegna con tanta speranza. L’impegno non è dei più abbordabili, ma sono queste le partite in cui bisogna far punti. Spazio a Veloso, Laxalt e Galabinov, dunque. La scossa deve arrivare da uno di loro. Il pacchetto arretrato soffrirà le pene dell’Inferno, statene alla larga. Bertolacci non è più quello di un tempo e potete farlo accomodare in panchina. Ricci carta a sorpresa, non da prima scelta ma potrebbe stupirvi.

Consigliati: Pavoletti, Joao Pedro, Laxalt

Sconsigliati: Perin, Rosi, Pisacane

Possibile sorpresa: Barella

Crotone-Torino (domenica 15 ottobre ore 15:00)

Lo Scida ospita un altro match cruciale per il cammino salvezza dei calabresi. Il Torino è una squadra lunatica, con la giusta dose di ritmo e agonismo può andare in difficoltà. Ecco perché Rohden e Barberis saranno fondamentali. Simy cerca continuità ma difficilmente andrà a segno contro un avversario comunque blasonato. Nalini jolly sull’esterno, regalò la salvezza lo scorso anno e può dar fastidio alla retroguardia granata. Cordaz è un rischio che non vale la pena correre, stesso discorso per Ceccherini e i suoi fratelli del pacchetto arretrato.

La squadra di Mihajlovic, orfana di Belotti, cerca riscatto dopo il rocambolesco pareggio interno col Verona. Iago Falque e Ljajic prenderanno per mano il resto della banda. Baselli mina vagante in area di rigore. Da Rincon quantità e cuore, mentre Niang è un azzardo da tentare in mancanza di scelte. Occasione per Sadiq o Boyé, ma difficilmente regaleranno qualche gioia. Sirigu non dà garanzie e potete lasciarlo a riposo. N’Koulou granitico come pochi anche in trasferta.

Consigliati: Iago Falque, Ljajic, Nalini

Sconsigliati: Ceccherini, Martella, Lyanco

Possibile sorpresa: Niang

Sampdoria-Atalanta (domenica 15 ottobre ore 15:00)

Qualità tecnica e tattica in abbondanza sul prato del Ferraris. I blucerchiati vogliono lavare l’onta della sconfitta di Udine, maturata per cause estremamente avverse. Quagliarella ritroverà la via del gol, così come l’ariete Zapata. Torreira distribuisce 6,5 mentre Ramirez vi farà battere il cuore all’impazzata. Puggioni a rischio panchina attira poco, c’è di meglio tra le pietanze di questa giornata. Silvestre saprà fronteggiare la fisicità di Petagna. I terzini soffriranno il passo supersonico degli esterni orobici.

L’Atalanta cerca il colpaccio in uno stadio difficile, con l’Europa che incombe maestosa. Turnover possibile, ma lasciare in panchina Gomez o Ilicic sembra una bestemmia di questi tempi. Spinazzola tambureggiante a sinistra, Cristante vive un sogno ad occhi aperti. Berisha a rischio malus, ma il trio di difesa difficilmente crollerà. Petagna non sembra in grado di sfondare il muro eretto dai liguri.

Consigliati: Gomez, Quagliarella, Ramirez

Sconsigliati: Berisha, Puggioni, Strinic

Possibile sorpresa: Spinazzola

Sassuolo-Chievo Verona (domenica 15 ottobre ore 15:00)

Neroverdi a caccia dei tre punti dopo la sonora batosta contro Immobile e soci. Berardi è tornato al gol e un match interno abbordabile sembra il modo migliore per confermarsi. Attenzione agli inserimenti di Duncan e Missiroli, sanno come far male alle difese avversarie. Consigli è un colabrodo di questi tempi, Acerbi non è più il soldatino delle stagioni passate. Spinta e sovrapposizioni da Lirola con bonus all’orizzonte. Alessandro Matri deve dimostrare di non esser finito nel dimenticatoio, l’ombra di Falcinelli si fa più larga.

Il Chievo di Maran è una squadra sorprendente e anche al Mapei Stadium proverà a fare bottino pieno. Castro si è sbloccato ed è impossibile non schierarlo tra i titolari. Birsa e Inglese troveranno facilmente la via del gol contro una difesa a dir poco ballerina. Potrebbe esserci gloria anche per Cacciatore e gli altri difensori, evitate di sottovalutare il loro apporto in fase offensiva. Sorrentino in trasferta non è consigliato, ma ha molta probabilità di tenere la propria porta immacolata.

Consigliati: Berardi, Birsa, Inglese

Sconsigliati: Consigli, Cannavaro, Tomovic

Possibile sorpresa: Missiroli

Inter-Milan (domenica 15 ottobre ore 20:45)

Il piatto forte della domenica di campionato è senza dubbio il derby della Madonnina. L’Inter ritroverà tutti i nazionali soltanto venerdì, ma questo non precluderà a Icardi di trovare il secondo gol nella stracittadina. Candreva sa già come purgare i rossoneri. Perisic devastante se dovesse accendersi e il Milan non ha le contromisure per arginarlo. Borja Valero dispensa gioco e qualità, ma avrà di fronte una mediana che non resterà a guardare. Handanovic rischia seriamente il malus, ma con Skriniar e Miranda a far da muro i fantallenatori possono dormire sonni tranquilli.

La squadra di Montella vuole la svolta nella partita più affascinante dell’anno. Il fattore campo conterà poco, bisognerà affidarsi alle qualità di Suso e Bonaventura, due”novellini” che sanno come decidere un derby. André Silva merita una chance e potete rischiarlo anche se non dovesse partire dall’inizio. Prestazione importante dal giovane Kessié mentre Biglia potrebbe andare in difficoltà sulla pressione dei trequartisti nerazzurri. Donnarumma rischia grosso, ma probabilmente strapperà un ottimo voto. Bonucci soffrirà i movimenti di Icardi, ma la riscossa del Milan non può non passare dalla solidità dei suoi difensori.

Consigliati: Icardi, Perisic, Suso

Sconsigliati: Biglia, Gagliardini, Musacchio

Possibile sorpresa: Candreva

Hellas Verona-Benevento (domenica 16 ottobre ore 20:45)

Chiude il turno un insolito posticipo del lunedì tra due squadre a rischio retrocessione. Il Verona vuole dare continuità al pareggio di Torino e Giampaolo Pazzini tornerà ad esultare a suo modo. Sarà la partita di Daniel Bessa, che attende di esplodere come talento affermato. Nicolas non è mai una buona scelta, ma in partite simili siete giustificati. Dinamismo e qualità da Romulo e Verde: potete fidarvi di loro. Caceres è un’alternativa rischiosa, ma la sufficienza non dovrebbe essere una chimera.

La squadra di Baroni cerca punti vitali in chiave salvezza. Iemmello punta Nicolas e vede rosso: può essere la sua partita. D’Alessandro indiavolato contro l’Inter: è in forma mondiale. Belec raccoglierà qualche pallone di troppo nella rete. La difesa intriga davvero poco. Sufficienze sicure da Memushaj e Cataldi.

Consigliati: Pazzini, D’Alessandro, Verde

Sconsigliati: Belec, Nicolas, Venuti

Possibile sorpresa: Bessa

 

Consulta anche