Juve-Lazio, Allegri: “Mandzukic recuperato. Pjanic non lo rischierò”

Juve-Lazio, Allegri: “Mandzukic recuperato. Pjanic non lo rischierò”

Il tecnico livornese ha fatto il punto della situazione in vista del big match contro la Lazio

Il week-end di fuoco si apre con la partita di cartello tra bianconeri e capitolini. I campioni in carica hanno fame di punti, dopo l’amaro pareggio di Bergamo. Tornati i nazionali, Massimiliano Allegri analizza come di consueto la situazione infortunati: “Sto valutando chi schierare ma deciderò soltanto dopo l’ultima seduta di allenamento. Pjanic quasi sicuramente non verrà rischiato, è in  fase di recupero e preferisco averlo al meglio per la sfida di Champions. Mandzukic? Non ditegli che si è fatto male, potrebbe reagire in maniera molto brusca. Scherzi a parte, il croato si è allenato ed è in grado di giocare. Khedira? Potrei anche decidere di schierarlo dal primo minuto, ma devo valutare alcune cose”.

Nel corso della conferenza, l’ex allenatore del Milan viene “punzecchiato” anche su Higuain e Dybala, che in un momento topico come questo sono chiamati a fare la differenza: “Gonzalo si è allenato alla grande durante la sosta. Sono profondamente convinto che il mese di ottobre sarà il suo. Dybala non ha praticamente mai messo in campo con l’Albiceleste, dunque dovrebbe essere più che riposato”.

L’avversario di turno è di quelli scomodi e fastidiosi, che ha già rubato la merenda ai bianconeri in occasione della Supercoppa. La Lazio della rivelazione Inzaghi non andrà allo Stadium per fare da comparsa: “Partiamo dal presupposto che hanno uno dei migliori allenatori giovani in circolazione. Sono una squadra profondamente organizzata, abili nelle ripartenze e nella chiusura degli spazi. Detto questo, dovremo essere più concentrati rispetto alla gara di agosto e rispetto a Bergamo. Lì abbiamo pareggiato per colpa nostra, siamo un po’ distratti in fase difensiva questo periodo. Quest’anno servirà qualcosa in più della seconda miglior difesa per portare a casa lo Scudetto. Lazio tra le pretendenti? Non lo so, di certo è una delle “big six” che animerà il week-end di campionato”.


💊 Pillola di Fanta

Fa bene Allegri ad essere preoccupato. La Juventus è seconda nella speciale classifica delle reti concesse – dietro soltanto alla granitica Inter di Spalletti. Detto questo, per ben 44 volte la squadra con la miglior difesa si è portata a casa il trofeo. Pochissime le formazioni riescono a fare l’en-plein, segnando il maggior numero di reti e concedendone una quantità esigua. Ma alla luce della clamorosa vena realizzativa del Napoli di Sarri, ritrovare solidità e fiducia nel pacchetto arretrato sembra una conditio sine qua non per terminare la stagione davanti a tutte le pretendenti. MURAGLIA DA RICOSTRUIRE

Fonte foto: facebook.com/Juventusfcita