Juventus, Marotta su Dybala: “Non ha prezzo e vogliamo trattenerlo”

Juventus, Marotta su Dybala: “Non ha prezzo e vogliamo trattenerlo”

L’amministratore delegato bianconero elogia il fenomeno argentino, poi affronta il discorso rinnovi contrattuali

La Juve è grande, soprattutto grazie a Dybala. L’argentino sta regalando prestazioni superlative e toccando cifre record. In campionato, è già a quota 10 gol: se dovesse continuare così, per assurdo, batterebbe anche il precedente record del compagno di squadra Gonzalo Higuain36 reti con la maglia del Napoli un paio di stagioni fa. La Vecchia Signora lo sa bene, ed intende blindarlo. “Paulo Dybala non ha prezzo e noi non abbiamo intenzione di venderlo” – avvisa l’ad Beppe Marotta durante la premiazione di Ancelotti al “Premio Nazionale Letteratura del Calcio”, che poi continua – “Proprio lui ci ha fatto sapere di volersi legare a questi colori a vita. Faremo dunque un importante sforzo economico pur di trattenerlo“.

Il dirigente bianconero affronta poi la questione rinnovi di alcuni giocatori. “Il contratto di alcuni ragazzi è in scadenza, ma siamo tranquilli: sia Chiellini che Barzagli continueranno certamente con noi. Lo stesso Alex Sandro vuole rinnovare. Sebbene il suo contratto scada solo nel 2020, siamo già d’accordo per incontrarci e firmare un prolungamento“. Marotta chiude quindi dando piena fiducia al presidente del club Andrea Agnelli: “Non c’è nessun rapporto con la criminalità organizzata, ecco perché abbiamo presentato ricorso: la sua inibizione per un anno è assolutamente ingiusta. Le parole di Elkann fanno piacere, sono segno di stima“.


💊 Pillola di Fanta

Marotta, insieme a Paratici, ha fatto le fortune della Juventus in questi ultimi 7 anni. La prima stagione non è stata positiva, ma poi con l’arrivo di Conte tutto è cambiato. L’ex dirigente della Sampdoria è considerato un vero e proprio maestro degli acquisti a parametro zero: in questi anni, sono arrivati a Torino con questa formula ragazzi come Pirlo, Pogba, Dani Alves, Khedira e Barzagli – prelevato per soli 300 mila euro dal Wolfsburg. A questi, si aggiungono operazioni decisamente più onerose, ma svolte in anticipo e con grande abilità: da Tevez a Vidal, da Alex Sandro a Dybala, da Higuain a Pjanic, da Douglas Costa a Bernardeschi. FIUTO