Lazio, Tare: “Questa società è come un’amante nascosta”

Lazio, Tare: “Questa società è come un’amante nascosta”

Dopo la grande vittoria sul Sassuolo, il ds biancoceleste analizza il momento della squadra: passione, mercato ed obiettivi

Grande partenza della Lazio di Simone Inzaghi. I biancocelesti sono infatti quarti al momento, con 5 vittorie ed un pareggio; unica battuta d’arresto, la brutta sconfitta casalinga contro il Napoli capolista. Il lavoro del tecnico è stato fin qui straordinario, ed ora la Lazio si candida fortemente al quarto posto, l’ultimo valido per entrare l’anno prossimo in Champions League. Il momento d’oro dei ragazzi è riconosciuto anche dal direttore sportivo del club, Igli Tare: “La Lazio è come un virus. Sono 13 anni che sto qui, e con questa squadra ho un grande legame: è una società con una storia gloriosa. Per me è come un’amante nascosta“.

Tare passa poi a parlare delle critiche. “Incredibile che tra noi e la Roma questa città non vinca niente di importante da anni. Noi dobbiamo solo tenere duro e continuare a lavorare. Stiamo prendendo le scelte giuste e siamo sulla strada giusta: i risultati lo dimostrano. La cosa che però mi inorgoglisce maggiormente è vedere i tifosi laziali allo stadio” – spiega il ds, che poi prosegue analizzando il mercato e gli acquisti – “Sebbene io rispetti molto il lavoro dei giornalisti, noi cerchiamo di allontanarci il più possibile da loro. In passato è successo che alcune trattative siano uscite prima del dovuto, e la notizia ha fatto saltare tutto. Per fortuna siamo riusciti a prendere Luis Alberto, ma è stato un caso: io stavo seguendo Lucas Perez del Deportivo, quando l’ho visto. Un ragazzo giovane che non era ancora esploso. Appena abbiamo avuto l’opportunità lo abbiamo preso, poi è stato bravo Inzaghi ad aspettarlo“.

Il dirigente laziale chiude poi l’intervista confessando gli obiettivi della società: “Noi vogliamo sempre arrivare in Europa, ma adesso non possiamo ancora sapere cosa succederà. Non dobbiamo porci limiti, ma è necessario rimanere sul nostro livello senza montarci la testa. A fine marzo vedremo la nostra posizione in classifica, e se sarà ancora questa potremo allora pensare alla Champions. I ragazzi ed il mister sono stati molto bravi fin qua, ma dobbiamo rimanere con i piedi per terra“.


💊 Pillola di Fanta

La Lazio sta vivendo un momento d’oro. Con il nuovo modulo, Inzaghi ha trovato la quadratura del sistema. Inoltre, Immobile e Luis Alberto si trovano a meraviglia, ed ora vien addirittura da chiedersi dove giocheranno i rientranti Nani e Felipe Anderson. Complice qualche passo falso delle altre, la Lazio è lì. Quarta. Il campionato è ancora lunghissimo, ma la formazione biancoceleste ha dimostrato di avere tutte le carte in regola per giocarsi il quarto posto – l’ultimo valido per l’accesso diretto ai gironi di Champions League – con la Roma e le milanesi.

 

 

Fonte foto: www.imagephotoagency.it