C’è qualcosa che VAR: è record di rigori assegnati in Serie A

C’è qualcosa che VAR: è record di rigori assegnati in Serie A

Tra polemiche e consensi, emergono i primi numeri riguardo l’introduzione della VAR.  È record di rigori in Serie A

C’è chi lo ama, c’è chi lo odia, e c’è anche chi ritiene debba essere migliorato. Sono numerosissime e variegate le opinioni di appassionati e addetti ai lavori sull’impiego della VAR in Serie A a partite da questa stagione. La certezza, finora, è rappresentata dai dati emersi in seguito a queste prime giornate di campionato, e su tutti spicca il numero di rigori assegnati.

Sono infatti 33 i rigori fischiati, record assoluto per il nostro campionato dopo sole 7 giornate. Cifre quasi raddoppiate rispetto alle stagioni precedenti. In più, i cambi di decisione dovuti all’uso della VAR sono stati 21, e in 11 casi concernevano l’assegnazione di un rigore: sei volte l’arbitro ha concesso il penalty non fischiato in precedenza, cinque volte è stato revocato. Si mantiene, quindi, una media di 3,2 decisioni cambiate a giornata, di poco superiore alla media di circa due che era preventivata dagli addetti ai lavori.

Ed ecco il parere di Tiziano Pieri, ex arbitro di Serie A, nonchè esperto del nuovo sistema VAR: “Adesso è come se l’arbitro si sentisse ‘liberato’ dal timore di sbagliare. Osa, consapevole che un errore non sarà irrimediabile. Il primo giudizio è senz’altro positivo: non toglie centralità all’arbitro, che guadagna in serenità”. Qualunque sia il sentimento nutrito nei confronti della “moviola in campo”, non si può negare che rappresenti senza ombra di dubbio ciò che mancava al gioco del calcio. Dando tempo al tempo, il VAR si rivelerà molto più utile di quanto si possa immaginare.


💊 Pillola di Fanta 

L’ultimo (discutibile) rigore assegnato in Serie A, in ordine cronologico, grazie all’ausilio del VAR, è stato quello fallito da Paulo Dybala in Atalanta-Juventus. La “Joya” bianconera, complice il provvidenziale intervento del portiere Berisha, non è riuscita, quindi, a raggiungere quota 14 rigori consecutivi realizzati, fermandosi a 13. Un record, quello dei 14 rigori consecutivi, che resta nelle mani di un unico detentore: David Suazo, ex Cagliari, Inter e Genoa. IMPATTO LETALE