Consigli fantacalcio: chi schierare e chi evitare nella 13^ giornata di Serie A

Consigli fantacalcio: chi schierare e chi evitare nella 13^ giornata di Serie A

Dubbi su chi schierare al fantacalcio nella 13^ giornata di campionato? Ecco i nostri consigli

Dopo l’amara delusione post Italia-Svezia, non c’è neanche il tempo per metabolizzare le lacrime. La Serie A riparte e lo fa in pompa magna. Tanti gli appuntamenti da leccarsi i baffi. Gli anticipi del sabato promettono già molto bene: c’è il primo derby romano senza il suo re – Francesco Totti – oltre all’avvincente sfida tra Sarri e Montella. La Juve sarà di scena a Marassi contro la rivelazione Samp, mentre l’Inter vorrà riprendere la sua cavalcata interrotta bruscamente dal Toro di Mihajlovic. Non c’è tempo per piangersi addosso, i fantallenatori tornano a studiare e i consigli della Redazione di Calcio d’angolo su chi schierare e chi evitare nella 13esima giornata verranno in loro soccorso come una crocerossina.

Roma-Lazio (Sabato 18 novembre ore 18)

Inizio col botto per questo tredicesimo turno di campionato. Il derby capitolino è sempre una partita a sé: intensità, grandi giocate e cartellini a più non posso. Calibrare bene le scelte, in questo caso, risulterà fondamentale. In casa giallorossa, Alisson è apparso in gran forma anche con la maglia verdeoro. Tendenzialmente fuori dai consigliati, ma l’estremo difensore ex Internacional può essere la rivelazione di giornata. Kolarov certezza granitica anche – e soprattutto – in partite simili. Dzeko vorrà tornare ad esultare sotto la Sud. Occhio a El Shaarawy, che sta attraversando il suo “magic moment” in questo periodo. Per De Rossi e Strootman il rischio giallo è a livelli esponenziali.

La Lazio arriva “all’appuntamento più importante dell’anno” con tante certezze e pochi dubbi. Strakosha difficilmente resterà imbattuto, ma l’ago della bilancia dovrà pur pendere da qualche parte e in partite simili risulta difficile fare previsioni. Milinkovic e Luis Alberto spurgano qualità e vanno lanciati, Immobile torna dalla Nazionale col morale a terra e vorrà rifarsi nella stracittadina. Le vittorie di Inzaghi poggiano inevitabilmente sulle sue spalle. Radu e Lulic dal giallo scontato, Marusic – o  chi per lui – potrebbe soffrire la verve di Kolarov. De Vrij garantisce serenità ad un reparto collaudato.

Consigliati: Dzeko, Luis Alberto, Immobile
Sconsigliati: Radu, De Rossi, Fazio
Possibile sorpresa: El Shaarawy

Napoli-Milan (Sabato 18 novembre ore 20.45)

Altro anticipo, altro big match. Stavolta in notturna, stavolta al San Paolo. Il Napoli di Sarri vorrà fornire l’ennesima prova di forza al cospetto del suo pubblico. L’assenza di Ghoulam è un dazio salato da pagare, Maggio e Mario Rui non riusciranno minimamente a sopperire la sua mancanza. Hamsik è da record: una volta per tutte, il gol deve arrivare! Mertens devastante tra le mura amiche contro una difesa liquida come quella rossonera. Ci sarà un Insigne carico a tremila, dopo l’esclusione frustrante in Nazionale. Del pacchetto arretrato intriga il solo Koulibaly. Lanciate Allan a sorpresa, potrebbe ripagarvi con gli interessi. Reina difficilmente manterrà la propria porta inviolata.

Impresa sulla carta titanica per il Milan di Vincenzo Montella. L’avversario è un “idra a tre teste”. Sgozzarlo nella sua arena sarebbe davvero esaltante. Questa squadra, tuttavia, è ancora alla ricerca di un’identità e di una svolta. La pausa nazionali potrebbe aver contribuito a ricaricare le pile, ma è ancora tutto da vedere. Bonucci sembra aver ritrovato sicurezza nelle ultime uscite, ma reggere l’urto del tridente leggero partenopeo è roba da superuomini. Suso anima e corpo di una squadra leggermente alla deriva. Più lui di Kalinic a rischio bonus.  Romagnoli può sorprendervi in positivo, per una volta. Donnarumma sconsigliato: porterà a casa un buon voto ma lo vedremo impallinato. Centrocampo allo sbando, soprattutto se non dovesse rientrare Bonaventura. Kessié è il ricordo sbiadito di una gelida serata autunnale.

Consigliati: Mertens, Insigne, Suso
Sconsigliati: Zapata, Biglia, Mario Rui
Possibile sorpresa: Hamsik

Crotone-Genoa (Domenica 19 novembre ore 12.30)

Lunch-match a base di salvezza e buoni propositi in questa domenica di Serie A. Il Crotone, in casa, è un avversario più che temibile, per un Genoa fresco di cambio alla guida tecnica. Cordaz può essere riproposto: è una delle scelte migliori poiché i genovesi, lontano da Marassi, fanno fatica ad andare in gol. Budimir è “on fire” dopo la doppietta al Bologna: lasciarlo in panchina è un delitto da pagare col sangue. Mandragora promette geometrie e buoni voti, Ceccherini vi garantisce il 6,5 che cercate. Intrigano meno Barberis e Stoian. Uno tra Nalini e Trotta può essere la sorpresa.

Dopo l’avvicendamento in panchina, il Genoa è a caccia di un risultato positivo per invertire il trend. Bertolacci la novità in positivo, con Ballardini fece faville anni or sono. Perin in buca d’angolo: i calabresi sanno come fargli del male. Izzo da sufficienza abbondante, ma lo “Scida” sa trasformarsi in un catino infernale per chiunque. Lapadula timbrò il cartellino in questo stadio con la maglia del Pescara e vorrà dar seguito alle buone tradizioni. Taarabt molto vivace di questi tempi, può mandare in crisi i pitagorici con le sue serpentine estemporanee. Veloso e Zukanovic lasciateli comodamente raffreddare in panchina.

Consigliati: Cordaz, Budimir, Lapadula
Sconsigliati: Rossettini, Sampirisi, Pandev
Possibile sorpresa: Taarabt

Consulta le probabili formazioni per la 13^ giornata di Serie A

Benevento-Sassuolo (Domenica 19 novembre ore 15)

Altro match molto delicato, di scena al “Ciro Vigorito”. I padroni di casa, in preda ad una crisi depressiva, cercano i primi punti di una stagione nata inevitabilmente sotto una luna storta. La prestazione dello “Stadium”, tuttavia, porta con sé strascichi positivi, che dovranno essere confermati dopo la sosta. Ciciretti uomo squadra, uomo spogliatoio e luce nelle tenebre. Sarà lui a “cantare e portare la croce” contro i neroverdi. Difesa e portiere intrigano davvero poco, consigliarli non è consigliabile. Quantità e sacrificio da Memushaj e Cataldi, Lazaar garantisce spinta a sinistra e potrebbe regalarvi un più tre a sorpresa. Armenteros è praticamente l’ombra di se stesso.

Il Sassuolo è alla disperata ricerca di punti e conferme. La squadra di Bucchi è impantanata nella zona bollente della classifica, ma ha la qualità e gli uomini per uscirne con gli abiti puliti. Consigli si può schierare, ma occhio al malus da trasferta. Paradossale che i romagnoli facciano meno fatica lontano dal Mapei, proverà a spiegarcelo Politano, indubbiamente il più in forma dei suoi in questo periodo. Berardi proverà a stringere i denti, ma è solo un lontano discendente del mancino candido che aveva fatto strabuzzare gli occhi a tutta la penisola. Il colpo di coda di Falcinelli e Missiroli tarda ad arrivare, ma in partite simili potrebbero regalare gioie inaspettate.

Consigliati: Ciciretti, Politano, Acerbi
Sconsigliati: Brignoli, Cannavaro, Costa
Possibile sorpresa: Falcinelli

Sampdoria-Juventus (Domenica 19 novembre ore 15)

Match ad alto contenuto di spettacolo, in quel di “Marassi”. La Samp, tra le mura amiche, si trasforma ed è capace di mettere sotto torchio qualsiasi avversario. Giampaolo studia le contromisure per ingabbiare la capolista. Difficilmente, però, i blucerchiati si snatureranno di fronte ad Allegri e i suoi mastini. Più Quagliarella di Zapata per timbrare il cartellino, Torreira prenderà per mano i suoi e li condurrà verso un risultato positivo. Viviano non resterà imbattutto, la retroguardia patirà inevitabilmente le bocche di fuoco bianconere. Occhio ai bonus inaspettati di Praet e Ramirez. In partite simili, le sorprese sono dietro l’angolo.

La Juventus arriva a Genova con un obiettivo preciso: battere i blucerchiati e sperare che il Napoli faccia un passo falso contro Montella. Ma l’ostacolo blucerchiato è molto più alto e impervio di quanto possa sembrare. Per scardinarlo, Allegri si affida a Gonzalo Higuain, il più in forma tra i bomber nelle ultime giornate. Occasione per Douglas Costa, vista l’indisponibilità di Cuadrado. Il brasiliano può regalarvi le gioie che cercate. Dybala in dubbio, voi mettetelo a prescindere senza fiatare. Pjanic si farà sentire su calcio piazzato, Khedira può piazzare l’inserimento vincente. Attenzione al reparto arretrato. Buffon e soci hanno ancora negli occhi l’eliminazione contro la Svezia e la loro prestazione potrebbe risentirne. Non abusatene.

Consigliati: Higuain, Douglas Costa, Quagliarella
Sconsigliati: Ferrari, Lichtsteiner, Strinic
Possibile sorpresa: Pjanic

Spal-Fiorentina (Domenica 19 novembre ore 15)

Sfida intrigante al “Paolo Mazza” di Ferrara. Promessi gol, spettacolo ed emozioni. I padroni di casa vogliono uscire dalla crisi di vittorie e si affidano al tandem di fuoco Paloschi-Borriello: state all’erta, potrebbe scaturirne qualcosa. Viviani, da calcio piazzato, e stop. Lazzari a tutta birra sulla fascia, mentre Gomis può prendere più di un gol. La Fiorentina spadroneggerà in mezzo al campo, con Mora e Schiattarella incapaci di reagire. Il pacchetto arretrato soffrirà i carri armati dei toscani.

La Fiorentina di Pioli cerca riscatto dopo la batosta contro la Roma. I tre punti sono d’obbligo contro la matricola spallina, ma l’impegno in trasferta non è così agevole come potrebbe sembrare. Thereau cerca il recupero in extremis, ma non sarà al meglio dunque confermate Simeone. Veretout si è calato alla perfezione nella mentalità del nostro campionato e continuerà a stupirvi. Chiesa vuole il gol e darà l’anima per trovarlo. Voi assecondatelo senza pregiudizio. A Benassi sono spuntate le ali da quando ha cambiato ruolo. Lasciatevi trasportare dai suoi inserimenti perforanti. Sportiello non è una prima scelta, ma in mancanza di alternative è pur sempre il portiere della Fiorentina. In difesa si avvertono i soliti scricchiolii. Difficilmente si apriranno voragini, ma Astori e Biraghi non ispirano certamente fiducia incondizionata.

Consigliati: Borriello, Simeone, Benassi
Sconsigliati: Gomis, Felipe, Astori
Possibile sorpresa: Veretout

Torino-Chievo (Domenica 19 novembre ore 15)

Mihajlovic e i suoi sono a caccia di conferme dopo l’ottimo pareggio di San Siro. Tre punti per far felice Cairo e diradare le ombre su tecnico e giocatori. Uno di questi, Andrea Belotti, è atteso al varco. Ora o mai più! Dopo il rientro lampo dall’infortunio, il “Gallo” è apparso ancora in coma vegetativo, ci si attende una svolta e la difesa clivense non è certamente un baluardo insuperabile. L’ex Palermo sarà coadiuvato da un famelico Iago Falque, che ha mandato avanti la baracca nell’ultimo periodo. Ljajic è un po’ assonnato, servono partite di questo calibro – ahimè – per farlo splendere di luce propria. Baselli, col più tre in canna , è una garanzia. N’Koulou dal 6,5 facile facile. Sirigu e l’imbattibilità sono due rette parallele che non si incontreranno mai.

Veronesi alla ricerca di un’impresa dal retrogusto dolciastro, dopo l’ottimo punto strappato al Napoli di Sarri. Solidità e sacrificio: sono queste le armi per detronizzare l’attacco granata. Al resto ci penseranno Birsa e il solito Inglese. Lanciateli a prescindere, anche lontano dal Bentegodi. Sorrentino può prendere più di un gol ma anche restare imbattuto. La sua scelta è a vostro rischio e pericolo. Castro, Gobbi e Cacciatore hanno la lingua biforcuta in partite come queste, aspettatevi sorprese. Gamberini e Tomovic balleranno parecchio in difesa.

Consigliati: Belotti, Iago Falque, Birsa
Sconsigliati: Sirigu, Sorrentino, Tomovic
Possibile sorpresa: Baselli

Udinese-Cagliari (Domenica 19 novembre ore 15)

Ancora un match delicato tra due squadre praticamente appaiate in graduatoria. I tre punti sono ampiamente alla portata dei friulani. Bizzarri non è una cima, ma in questo caso potete lanciarlo senza grossi patemi. Barak la sorpresa, Jankto e De Paul le certezze per battere cassa. Danilo e Samir da 6,5 abbondante. Attenzione al più tre di Maxi Lopez, Perica si candida egregiamente al ruolo di outsider di giornata.

I rossoblu vogliono allungare la striscia positiva, maturata grazie al successo casalingo contro il Verona nel turno scorso. A Udine non sarà semplice strappare un buon risultato, ma Barella e Pavoletti proveranno a rendere le cose più semplici. Diffidate di Rafael o Cragno, poiché Pisacane e soci patiranno la fisicità dei bianconeri. C’è Sau, col rientrante Joao Pedro, in rampa di lancio. Se avete un paio di penny da buttare, potrebbero regalarvi delle gioie. Quantità, e nulla più, dal talismano Padoin e dalla sorpresa Faragò.

Consigliati: Barak, Maxi Lopez, Pavoletti
Sconsigliati: Rafael, Pisacane, Fofana
Possibile sorpresa: Perica

Consulta i giocatori indisponibili per la 13^ giornata di Serie A

Inter-Atalanta (Domenica 5 novembre ore 20.45)

L’Inter di Spalletti ha ricaricato le pile durante la sosta. I meneghini voglio tornare a correre dopo l’amaro pareggio interno del turno precedente. Sospiro di sollievo per bomber Icardi: l’argentino ha smaltito la tendinite e guiderà i bombardieri della terza in classifica. Il solito Perisic creerà non pochi problemi sull’out mancino. Borja Valero da 6 pulito, Vecino non è più una sorpresa ormai. Handanovic-imbattuto: un binomio che garba parecchio e che può verificarsi senza troppi problemi. Skriniar impugnerà l’ascia di guerra, Miranda il suo fioretto, ma l’Atalanta non rimarrà inerme. Probabile occasione per Dalbert a sinistra. Siamo ansiosi di rivederlo dopo il periodo di apprendistato. Candreva ancora oggetto di critiche, ma con la casacca nerazzurra è quasi un altro giocatore.

Atalanta col morale piuttosto basso dopo il pareggio interno contro la Spal. L’impegno probante di San Siro arriva come un possibile toccasana per i bergamaschi. Gasperini, memore della figuraccia della stagione passata, imposterà una gara più coperta. Gomez e Ilicic le certezze imprescindibili. Caldara e Toloi proveranno a schermare Berisha. Cristante è in forma mondiale, ma contro l’Inter – in un derby tutto personale – sarà difficile vederlo esultare. Hateboer in difficoltà contro Perisic, mentre Gosens potrebbe reggere l’urto di un appannato Candreva.

Consigliati: Icardi, Vecino, Gomez
Sconsigliati: Hateboer, Gosens, De Roon
Possibile sorpresa: Candreva

Hellas Verona-Bologna (Lunedì 20 novembre ore 20.45)

Il turno di campionato si chiude con la tanto soporifera quanto cruciale sfida tra veneti e romagnoli. I gialloblu restano attaccati al treno salvezza e una vittoria potrebbe addirittura tirarli fuori dal pozzo. Pazzini va messo senza remore, il Bologna ha sofferto parecchio – in casa – contro un Crotone intraprendente. Occhio a Verde  – anche in corso d’opera – che è apparso tra i più in palla con l’Under 21. Cerci sta carburando, lasciatelo fare. Romulo da 6 abbondante, Bessa sufficiente non è utopia. Nicolas e il pacchetto arretrato non vi garantiranno solidità o modificatore. Le certezze, e i buoni voti, non passeranno dai loro piedi.

Bologna ancora stordito dopo la rocambolesca sconfitta contro i pitagorici. A Simone Verdi l’arduo compito di ridestare una creatura assopita e intorpidita. L’infortunio di Di Francesco non aiuta, il fiuto del gol di Palacio certamente si. Mirante da rischiare in mancanza di alternative, Helander e Gonzalez hanno mostrato di soffrire parecchio i bomber di razza. Masina solito treno da 6,5 a sinistra, rispolverare Krejci non vi darà ciò che cercate. Pulgar e Donsah a rischio giallo, senza alcun bonus come copertura.

Consigliati: Pazzini, Verdi, Romulo
Sconsigliati: Nicolas, Helander, Heurtaux
Possibile sorpresa: Cerci

Consulta anche