Italia-Svezia, Buffon in lacrime: “Abbiamo fallito a livello sociale. Ma il futuro c’è, sapremo rialzarci”

Italia-Svezia, Buffon in lacrime: “Abbiamo fallito a livello sociale. Ma il futuro c’è, sapremo rialzarci”

Il portierone bianconero saluta la Nazionale con una disfatta epocale. Ma Buffon è fiducioso per il movimento calcistico che verrà, e non addossa la colpa al commissario tecnico

Gigi Buffon non trattiene le lacrime per la disfatta azzurra contro la Svezia, che ci farà saltare il mondiale dopo oltre 50 anni. Il portierone bianconero saluta così, mestamente, la nostra Nazionale con queste parole a caldo, subito dopo il match.

“Dispiace, ma non per me: per il movimento calcistico. Abbiamo fallito qualcosa di importante anche a livello sociale. Questo è l’unico rammarico. Il tempo passa ed è giusto che sia così. Dispiace che il mio addio sia coinciso con una non qualificazione. Non abbiamo sottovalutato niente, sappiamo quanto dispendioso fosse recuperare a livello fisico e psicologico. Ci è mancata l’energia e la lucidità per fare gol. Loro hanno giocato come all’andata, e tutto è stato deciso da episodi, buoni per loro, non per noi. Ma il futuro c’è, abbiamo forza. Troveremo il modo di rialzarci da questa caduta: noi italiani sappiamo essere testardi quando serve. Gigi Donnarumma e Perin non mi faranno rimpiangere. Ringrazio Chiellini, Barzagli e Bonucci per il sostegno di sempre, gli faccio l’in bocca al lupo per tutto. Ma non date la colpa a Ventura, siamo tutti responsabili”.