Juventus, caccia al difensore: occhi puntati su Romagnoli del Milan

Juventus, caccia al difensore: occhi puntati su Romagnoli del Milan

La Vecchia Signora sembra intenzionata a ringiovanire il reparto difensivo per la prossima stagione: diversi i nomi caldi

Da anni, la Juventus è la miglior difesa d’Italia. D’altronde si sa: l’attacco fa vendere i biglietti, ma la difesa fa vincere le partite. E quindi i campionati. Tuttavia, con l’addio di Bonucci alla Vecchia Signora qualcosa si è rotto. Tanto per cominciare, la BBC. Con Barzagli che non sta ringiovanendo e Benatia tormentato da continui problemi fisici, i due centrali più affidabili per Allegri sono Chiellini e Rugani. I bianconeri hanno acquistato anche Howedes – che comunque non si è ancora visto – ma se il numero 15 dovesse davvero lasciare a fine anno, allora qualcosa Marotta dovrà fare.

Oltre al già certo arrivo di Mattia Caldara dall’Atalanta per la prossima stagione, la Juventus sta tenendo gli occhi aperti. Come confermato dallo stesso amministratore delegato bianconero, l’età di alcuni giocatori spinge il club a trovare almeno un’altra valida alternativa. Al di là dei soliti noti – Gimenez dell’Atletico Madrid e De Vrij della Lazio – secondo “Tuttosport”, i Campioni d’Italia sarebbero seriamente interessati ad Alessio Romagnoli del Milan. Con l’arrivo di Musacchio e proprio Bonucci, infatti, l’ex difensore della Roma è stato costretto ad accomodarsi in panchina più di una volta. Inoltre, se i rossoneri non dovessero arrivare in Champions League, il classe 1995 potrebbe essere uno dei sacrificati dal club, viste le capacità e la carta d’identità. Quel che è certo, è che la Juventus ha davvero intenzione di ringiovanire la rosa per la stagione 2018/2019, soprattutto per quanto riguarda il reparto difensivo.

CLICCA QUI PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SUL CALCIOMERCATO


💊 Pillola di Fanta

Ancora una volta, la Juventus si conferma avanti a tutte le altre. L’obiettivo della Vecchia Signora è infatti quello di formare una solida difesa italiana per il presente, ma soprattutto per il futuro. Non è infatti impossibile un netto passaggio di consegne: da Barzagli-Bonucci-Chiellini a Caldara-Rugani-Romagnoli. RICAMBIO GENERAZIONALE