Juventus, occhi puntati sui talenti Barella e Han del Cagliari

Juventus, occhi puntati sui talenti Barella e Han del Cagliari

I bianconeri starebbero monitorando con attenzione Barella e Han, due talenti giovanissimi del Cagliari. Marotta e Paratici potrebbero inserire delle contropartite tecniche

La Juventus sta ponendo le basi per il futuro della squadra. In ottica calciomercato, i bianconeri stanno monitorando due talenti del Cagliari, ovvero Nicolò Barella, già adocchiato da Milan e Roma e Kwang-Son Han.

Il primo, cagliaritano doc, è entrato a far parte in pianta stabile della squadra già dallo scorso anno e fin qui ha disputato tutte le partite di campionato da titolare: niente male se si considera che ha solo 20 anni. Il secondo, cagliaritano non è, come si evince dal nome, ma viene dalla Corea del Nord; sta facendo sfracelli in Serie B al Perugia, dove i rossoblu hanno deciso di mandarlo in prestito per “farsi le ossa” come si dice in gergo. E il 19enne sta ripagando a pieno la scelta fatta dalla società isolana, avendo segnato già 6 gol in 11 presenze.

La Juventus, com’è noto, ha ottimi rapporti col Cagliari, grazie anche agli affari degli ultimi tempi legati a Del Fabro e Romagna. Marotta e Paratici vorrebbero convincere i rossoblu a inserire tre contropartite tecniche: Ferdinando Del Sole, appena prenotato dal Pescara e che sta ben figurando con gli abruzzesi, Emil Audero portiere di ottima prospettiva, in prestito al Venezia di Pippo Inzaghi e Alberto Cerri che, casualità, è anch’egli in prestito al Perugia, dove gioca Han e che ha già vestito la maglia del Cagliari in passato.


💊 Pillola di Fanta

Con Barella e Han, la Juventus punterebbe su due giovani di ottima prospettiva. Barella, già 43 partite in Serie A, sommate agli ottimo 6 mesi in prestito al Como di due anni fa, ha convinto anche Ventura che lo convocò a ottobre in Nazionale: per lui anche i suoi primi due gol quest’anno, contro Spal e Torino.
Han, invece, ha giocato appena 5 partite in A, stabilendo però due record: è stato il primo calciatore nordcoreano a giocare prima, e segnare poi, nella storia della Serie A. E lo fece ad appena 18 anni. TALENTI

Fonte foto: twitter.com/GenoaCFC