Napoli, Ghoulam fa crack: come cambiano i partenopei senza il terzino

Napoli, Ghoulam fa crack: come cambiano i partenopei senza il terzino

La pedina più importante dello scacchiere difensivo di Sarri è andata KO e adesso il tecnico deve trovare delle soluzioni

Il crack di Faouzi Ghoulam fa rumore e riporta alla luce vecchi sospetti sulle turnazioni di Sarri, ritenute inadeguate per un top club. Il gruppo dei titolarissimi c’è, e l’algerino ne faceva indubbiamente parte. Ma adesso dopo la rottura del crociato anteriore del ginocchio destro evidenziata dagli esami strumentali, il mister del Napoli deve pensare ad una soluzione.

La più immediata sembra quella di Mario Rui, comprato proprio per far tirare il fiato a Ghoulam e che garantirebbe la stessa spinta. In realtà il portoghese non ha praticamente mai avuto la chance di dire la sua nello scacchiere napoletano e fin qui ha giocato soltanto 3 minuti (contro il Cagliari). Probabilmente Sarri non è ancora sicuro del suo rendimento e della sua tenuta fisica, nonostante il terzino ex Roma sia proprio un pupillo del mister, che lo ha allenato e allevato ad Empoli. Così come lo è anche Elseid Hysaj, un altro ex toscano e che adesso fa parte di quei titolari della difesa del Napoli di mister Sarri. Potrebbe essere lui la scelta dell’allenatore per sostituire sulla fascia sinistra il povero Ghoulam.

In questo caso andrebbe a destra Christian Maggio, che nelle rotazioni sarriane ha trovato un po’ più di spazio rispetto a Mario Rui. Il terzino classe 1982, di sicuro metterebbe in campo tutta la sua esperienza per una squadra lanciatissima nella lotta scudetto. In Serie A quest’anno ha giocato 3 partite da titolare ed è riuscito ad arrivare in tutte le occasioni fino al triplice fischio, segno che nonostante i 35 anni il giocatore abbia ancora una tenuta fisica importante.

Queste sembrano essere le due soluzioni principali alla risoluzione del ‘problema Ghoulam‘, a meno che Maurizio Sarri riesca a tirare fuori dal cappello una nuova ‘genialata’, come già fatto l’anno scorso con Dries Mertens chiamato a sostituire da centravanti Milik, anche lui infortunatosi come Ghoulam al legamento crociato. Un candidato? Emanuele Giaccherini, ala sinistra (ma anche esterno a tutto campo nel 3-5-2) dall’ecletticità straordinaria. Poco utilizzato da Sarri in questi due anni, chissà che arrivato a 32 anni possa reinventarsi come esterno basso.


💊Pillola di Fanta

Per far capire l’importanza di Faouzi Ghoulam, ci vengono in soccorso i numeri. Il terzino algerino finora è stato il giocatore di movimento più utilizzato da Maurizio Sarri (in campo per 1468 minuti), ma anche quello che ha toccato il maggior numero di palloni (1565). Il suo infortunio potrebbe avere delle ripercussioni a livello di equilibri, tanto difensivi quanto offensivi. SFORTUNA