Napoli sei da Scudetto: 97 punti nelle ultime 38 partite, Juve ferma a 92

Napoli sei da Scudetto: 97 punti nelle ultime 38 partite, Juve ferma a 92

I partenopei hanno totalizzato 5 punti in più rispetto ai bianconeri tra la fine della scorsa stagione e l’inizio dell’anno nuovo

La corsa al tricolore si appresta ad entrare nel vivo dopo circa un terzo di campionato. Juventus e Napoli sono le due favorite, che hanno ampiamente dimostrato di essere una spanna sopra le altre. Gli azzurri, in particolare, sono alla disperata ricerca di uno Scudetto che manca dal lontano 1987. In realtà, giocando un po’ coi numeri, la squadra di Sarri avrebbe già messo in cascina l’agognato trofeo, se venissero considerate le ultime 38 partite di campionato  – equamente divise tra la stagione in corso e quella precedente.

Gli azzurri, infatti, hanno totalizzato la bellezza di 97 punti, frutto di 30 vittorie, sette pareggi e una sola sconfitta – in casa contro l’Atalanta nel febbraio scorso – . Di contro, la corazzata Juve è riuscita a mettere insieme “soltanto” 92 punti, che non basterebbero ad aggiudicarsi il primato in questa speciale quanto irreale classifica. Al terzo posto della particolare graduatoria, troviamo la Roma – equamente divisa tra Spalletti e Di Francesco – capace di accumulare la bellezza di 88 punti. 

Per quanto basata su dati ed eventi reali, questa classifica non può essere presa né come modello né come campione per decretare i prossimi campioni d’Italia. Tuttavia, potrebbe risultare estremamente indicativa per quanto riguarda lo stato di forma delle due squadre, coi partenopei leggermente avanti rispetto ai bianconeri sia in termini di gioco sia in termini di risultati. Per alzare il Tricolore vero e proprio, però, servirà qualcosa in più. Servirà maggiore continuità nell’arco di tutto il campionato, evitando scivoloni e amnesie. E a quel punto Maurizio Sarri e la sua macchina perfetta potranno ricevere la definitiva consacrazione.


💊 Pillola di Fanta

Il Napoli ha confermato in blocco l’organico delle ultime due stagioni. Sarri ha iniziato il campionato con tante certezze e la speranza di trovarsi di fronte una Juventus leggermente indebolita dal mercato e dalla débacle di Cardiff. Tuttavia, l’infortunio di Milik e la mancanza di alternative valide – soprattutto in avanti – hanno iniziato a gettare ombre sul lavoro di Sarri. La squadra partenopea rischi seriamente di arrivare a marzo con tre competizioni da affrontare ma con le pile alquanto scariche. E la Juventus, a quel punto, potrebbe riemergere in tutta la sua prepotenza. ROTAZIONI NECESSARIE

Fonte foto:twitter.com/sscnapoli