Nazionale, caccia al dopo Ventura: nel toto-nomi c’è anche Allegri

Nazionale, caccia al dopo Ventura: nel toto-nomi c’è anche Allegri

Gli Azzurri vedranno presto un nuovo allenatore sulla panchina più rovente d’Italia. Tra i candidati c’è anche il mister bianconero

Non è andata giù a nessuno l’eliminazione dell’Italia ad opera della Svezia. In particolare, le parole ottimistiche e tese a difendere il proprio operato da parte di Giampiero Ventura hanno spinto milioni di italiani a chiedere la testa del ct ligure.

Subito dopo la mancata qualificazione è partita così l’operazione rinascita, che dovrà necessariamente essere guidata da un nuovo tecnico. Il primo nome sulla lista di Tavecchio, anche lui in bilico, è quello di Carlo Ancelotti. Il tecnico di Reggiolo, oltre ad essere uno dei più vincenti della storia del calcio, sarebbe il grande nome che consentirebbe a Tavecchio di salvarsi il posto dopo il fallimento del biennio 2016/18.

Ma non è l’unico nome altisonante che Tavecchio potrebbe proporre: ci sarebbero anche Roberto Mancini, attualmente impegnato con lo ZenitMassimiliano Allegri che presumibilmente dovrebbe lasciare la Juventus al termine di questa stagione. In particolare a entrambi si imputa la possibilità di riformare equilibri dimostratisi vincenti nei proprio club.

Ultima ma non ultimissima possibilità è quella che venga promosso ad interim Luigi Di Biagio, il ct dell’under 21. La soluzione, se è difficile da comprendere per i risultati – scarsi – ottenuti dal tecnico nei suoi anni di operato, può essere vitale per permettere un maggior ricambio generazionale.

Il tutto ammesso e non concesso che Ventura venga confermato nonostante il suo disastro. Non ci sono ancora comunicazioni ufficiali riguardo il suo futuro e il suo contratto era stato preventivamente esteso fino al 2020. Anche se è intervenuta una clausola, non è da escludersi una conferma. Improbabile, ma non si può escludere.


💊 Pillola di Fanta

Non è da escludere che un qualche tecnico in salita proveniente da una squadra medio-alta come Giampaolo possa prendere il controllo della Nazionale. Una soluzione che però deve essere ponderata: o un tecnico che sappia far giocare bene le sue squadre – come il già citato Giampaolo o Maran – oppure uno che abbia esperienza con un gruppo importante di giovani, come GasperiniDECISIONI