Nazionale, Capello attacca: “In lacrime tutto il paese, il problema è la qualità”

Nazionale, Capello attacca: “In lacrime tutto il paese, il problema è la qualità”

L’ex ct di Juve, Milan e Roma ha parlato della disfatta contro la Svezia che ci è costata le qualificazione ai Mondiali di Russia

Una brutta botta, per un paese intero. La partita che ieri sera ci è costata il Mondiale del 2018 peserà sulla storia del calcio italiano per sempre. In tanti hanno espresso la loro opinione su un evento che fino a qualche mese fa sembrava davvero utopistico. Non ha voluto far mancare la sua opinione Fabio Capello, uno dei più vincenti allenatori dei nostri tempi. “Non voglio nemmeno pensare a questa eliminazione tanta è l’amarezza. Abbiamo pagato errori fatti in Svezia dove ci è mancata l’umiltà che abbiamo avuto a San Siro. Se contro di loro giochi a palla alta sei destinato a soccombere”.

Sul banco degli imputati naturalmente ci è finito il collega di “Don Fabio”, Gian Piero Ventura: “Non voglio mettermi a criticare anche io il tecnico perché lo hanno già massacrato. Lui ha fatto ciò che ha potuto con quello che aveva. Il nostro problema attuale è che ci manca qualità. Le lacrime di Buffon? Sono il simbolo di un intero paese in lacrime. Lui piange perché sente di aver fallito”.

Pillola di Fanta 💊

Fabio Capello non ha voluto commentare più di tanto l’operato del suo collega Ventura. Da selezionatore di nazionale ha allenato Inghilterra e Russia dal 2008 al 2015. Ai mondiali non è mai andato oltre gli ottavi di finale, raggiunti con l’Inghilterra nel 2010 dove venne eliminato dalla Germania. FLOP NAZIONALI 

 

 

fonte foto:asroma.com