Sampdoria, Giampaolo: “Schick come Dybala. La Lazio mi piace. Napoli bello, Juve concreta”

Sampdoria, Giampaolo: “Schick come Dybala. La Lazio mi piace. Napoli bello, Juve concreta”

L’allenatore della Sampdoria, Marco Giampaolo, ha parlato della sfida con la Lazio e di Napoli-Juventus. Parole anche per Schick, Zapata, Kownacki e Torreira

Sampdoria e Lazio arrivano alla partita di domenica sera con l’etichetta di sorprese di questo campionato. L’allenatore blucerchiato, Marco Giampaolo, ha parlato al Corriere dello Sport; prossimi avversari, ma anche il big match Napoli-Juventus i temi affrontati.

Sulla Lazio: “Sarà una partita che arriva in un momento propizio, sia per noi che per loro. I biancocelesti mi piacciono da morire, sono gli unici tra le prime sei a giocare con una sola punta e così tanti palleggiatori e centrocampisti in grado di vedere anche bene la porta“.

Sulla gara persa col Bologna: “Il Bologna ha vinto perché ha sbloccato la partita subito e l’ha gestita poi benissimo sul piano tattico. Ma oltre a Torreira anche le nostre mezzali sanno impostare bene il gioco, così come i centrali difensivi“.

Sui giocatori ceduti ed acquistati in estate: “Sono partiti quattro grandi calciatori come Bruno Fernandes, Muriel, Schick e Skriniar; in tre fanno la Champions, Skriniar la giocherà il prossimo anno. Ma noi siamo migliorati in senso collettivo, abbiamo acquisito una mentalità diversa ed i nuovi si sono ambientati alla grande, come Zapata. Bravissimi anche Kownacki ed Andersen, i futuri Schick e Skriniar 2.0: d’altronde, i giovani stranieri sono armati, hanno un’altra cultura, un’altra testa, non stanno lì a fare discorsi. Vengono al campo, si allenano, imparano e lo mettono in pratica. Hanno una marcia in più rispetto ai nostri ragazzi“.

Su Schick: “Lui può giocare in tutti i ruoli dell’attacco, prima punta, sotto punta, accanto alla prima punta. Può giocare ovunque, ma non è Salah, non è un’ala pura. È più come Dybala, che di certo non metti sulla fascia“.

Su Dybala impegnato domani in Napoli-Juventus: “Il Napoli rappresenta la bellezza, la Juve la concretezza, a volte è bella, altre volte no. Ma in questo campionato ci sono anche la Roma, che sta facendo un bel percorso, e l’Inter: hanno cambiato allenatore e hanno risposto subito ai nuovi comandi“.

Guarda anche: le probabili formazioni e gli indisponibili della 15^ giornata di Serie A

💊 Pillola di Fanta

Dawid Kownacki può veramente percorrere le orme di Patrik Schick e perché no, fare anche meglio. Il polacco ha già messo a segno 5 gol in 6 presenze stagionali, di cui 2 in campionato. Ha siglato la sua prima doppietta in maglia doriana appena due giorni fa, nella sfida contro il Pescara di Zeman. CRACK