Verona-Bologna, parla Pecchia: “Non sarà l’ultima spiaggia”

Verona-Bologna, parla Pecchia: “Non sarà l’ultima spiaggia”

Il mister dei gialloblu carica i suoi prima della sfida di lunedì sera contro un arrembante Bologna. Ma non pensa che questa sia una gara cruciale per la sua carriera

La 13^ giornata di Serie A, che si aprirà oggi con il derby di Roma, si chiuderà lunedì sera con la sfida tra il traballante Verona e la sorpresa Bologna. La gara sarà già una sfida salvezza per i gialloblu, che navigano nella zona retrocessione.

Ma Pecchia non sembra esserne preoccupato, sembra piuttosto indaffarato nel recuperare i tanti infortunati: “Kean, Ferrari e Bessa non saranno della partita contro il Bologna. Pazzini ha preso un colpo, cercheremo di recuperarlo per lunedì. Per Zaccagni sarà una cosa lunga, speriamo di recuperarlo. Mettermo in lista Calvano, che si è allenato bene in queste settimane, è un patrimonio della società. Zuculini sta lavorando con continuità con il gruppo. Questa settimana ha lavorato bene, ma non è ancora pronto. Al di là del numero di giocatori a disposizione voglio vedere lo spirito che ho visto nelle tre gare precedenti al Cagliari“.

Ma l’aria in quel di Verona si sta facendo molto pesante: “Siamo tutti insoddisfatti. Vogliamo riprenderci facendo gare come quella contro l’Inter. Dobbiamo portare a casa un risultato positivo anche nelle giornate sottotono. Serve un piglio e un atteggiamento diversi, dobbiamo crescere e dobbiamo fare punti col Bologna. Se fai la prestazione puoi fare il risultato, con l’atteggiamento sfrutti anche i momenti no. Mi fa piacere che il presidente Setti venga a vedere gli allenamenti, ora dobbiamo solo pensare a guardare avanti“.

Pecchia poi ha parlato della gestione tattica della gara contro il Bologna, squadra di cui è stato anche ex: “Mi farà un grande piacere rivedere persone con cui ho lavorato per tre anni, ma lunedì avrò altro a cui pensare. Il Bologna ha cambiato molto, ma ha un’identità. Lavora insieme dall’anno scorso e poi Palacio ha dato la qualità. Dovremo essere bravi ad affrontarli perché stanno benissimo in campo. A Cagliari abbiamo cambiato a gara in corso il modulo. Per noi il 4-3-3 è naturale, ma possiamo utilizzarlo in base ai ragazzi che ci saranno, come ad esempio Fares. Lui è in crescita costante, vedremo se lo utilizzerò dietro o in attacco“.

Domani però, secondo Pecchia non sarà una gara diversa dalle altre: “Chiamatela pure ultima spiaggia, ma per me è solo una partita. Il resto non conta. Non mi aspetto niente dai tifosi, mi aspetto che siano i miei ragazzi a trascinare tutto l’ambiente“.


💊 Pillola di Fanta

Non sembra essere un caso che non appena il Verona abbia cambiato modulo le prestazioni si siano fatte più coriacee, pur mancando sempre i punti. Presumibilmente, nonostante la sicurezza di Pecchia, l’esonero del tecnico napoletano potrebbe favorire incredibilmente i gialloblu. SOTTOVALUTATI