Crotone, il dg Vrenna e il retroscena sulle dimissioni di Nicola: “Io nello spogliatoio non sono entrato”

Crotone, il dg Vrenna e il retroscena sulle dimissioni di Nicola: “Io nello spogliatoio non sono entrato”

Parole importanti quelle rilasciate dal dg del Crotone Raffaele Vrenna che svela i retroscena sulle dimissioni di Davide Nicola

Ci ha provato fino all’ultimo a fargli cambiare idea, un tentativo disperato avvenuto quando le dimissioni erano già state messe nero su bianco. Il giovane dg del Crotone Raffaele Vrenna ha preso in disparte Davide Nicola ed ha provato a convincerlo: “Prenditi ancora del tempo, rifletti ancora qualche ora”. I due si sono abbracciati e anche commossi, ma lo splendido rapporto che li lega non è ugualmente bastato: Davide Nicola ha ritenuto che la sua avventura al Crotone fosse arrivata al capolinea dopo quanto accaduto nell’intervallo della sfida con l’Udinese. “E’ capitato diverse volte che io entrassi nello spogliatoio per provare a incitare la squadra, per mostrare la mia vicinanza come faccio anche durante gli allenamenti in settimana, ma lunedì scorso io non mi sono avvicinato per nulla allo spogliatoio”, ammette il dg Vrenna in esclusiva a GianlucaDiMarzio.com.

Ad aprire la porta dove Nicola teneva a colloquio la squadra è stato il padre del dg Raffaele, il presidente rossoblù Gianni Vrenna che ha provato a scuotere il gruppo dopo 45 minuti non brillanti (squadra sotto di un gol). Un gesto che l’allenatore del Crotone non ha gradito, sentendosi destabilizzato agli occhi della squadra: ed ecco allora la decisione di dire addio da parte di Nicola, una scelta dettata dalla convinzione che ormai qualcosa si fosse definitivamente rotto. “E’ stato detto che io abbia avuto un forte screzio con l’allenatore, ma in quello spogliatoio non ci sono mai entrato: leggo addirittura di scontri fisici, è incredibile tutto questo”, precisa un amareggiato Raffaele Vrenna. Il suo rapporto con Nicola rimane splendido, ed è stato proprio lui a fare un tentativo in extremis per provare a fare rientrare la situazione: così non è stato, ma l’abbraccio tra i due è qualcosa che va ben oltre ogni scelta professionale.

Come detto dal presidente ieri, il sostituto di Nicola verrà scelto nelle prossime ore. Colantuono, Reja e Nesta i nomi più papabili in questo momento. Fuori definitivamente dalla lista Cosmi, che oggi ha firmato con l’Ascoli.

Fonte foto: fccrotone.it