Fantacalcio: tutte le sorprese della 19^ giornata di Serie A

Fantacalcio: tutte le sorprese della 19^ giornata di Serie A

Anche la 19^ giornata di Serie A è stata archiviata. Nell’ultimo turno del girone di andata tante novità: Coda regala i primi tre punti al Benevento, Gattuso sorride per i primi punti arrivati in rimonta

L’ultima giornata del girone di andata di questa Serie A è andata in archivio. Il “giro di boa” di questo campionato ha regalato al Napoli il titolo di “Campione di inverno” con Hamsik entrato nella storia del club come migliore marcatore. Un primato che lo ha fatto entrare di diritto nella rubrica dedicata ai top&flop di questa giornata. Il Benevento chiude l’anno con i primi 3 punti nella massima serie e scrive una nuova riga nella storia della società. Può abbozzare un mezzo sorriso anche Gattuso: il suo Milan pareggia – per la prima volta in rimonta – contro la Fiorentina. La Juventus non delude e fa suo il posticipo contro il Verona restando in scia al Napoli capolista. Ecco le sorprese di questa 19^ giornata.

  • Massimo Coda (Benevento): Per rialzare la testa e cercare un po’ di ossigeno e ritrovare fiducia nei propri mezzi al Benevento serviva proprio un “colpo di Coda”. L’attaccante non ci pensa due volte e trascina i suoi alla prima e storica vittoria in Serie A dei campani. Tre punti raggiunti davanti al proprio pubblico. Dopo il primo arrivato – sempre in casa – contro il Milan, a cadere al Vigorito è stato il Chievo di Maran. La salvezza è ancora lontana ma da Benevento adesso ci credono un po’ di più.
  • Kevin Lasagna (Udinese): da quando sulla panchina friulana si è seduto Massimo Oddo, l’Udinese è rinata e si fa fatica a citare solo un giocatore. Ma tra gli attaccanti bianconeri, quello che ha segnato di più è stato Lasagna. Contro il Bologna il suo gol – il quinto in questa stagione – ha definitivamente messo il sigillo alla vittoria dei friulani.
  • Mattia Perin (Genoa): Se i liguri non cadono sotto i bombardamenti del Torino il merito è del portiere rossoblù. Perin, rientrato ad inizio stagione dopo l’ennesimo infortunio alle ginocchia, ha pagato l’avvio a rilento dei suoi ma se tante volte il Genoa è riuscito ad uscire indenne dalle partite più difficili è stato grazie al proprio portiere. Tanti club hanno messo gli occhi su di lui, ormai da diverse stagioni, ma per ora il suo posto è a difesa dei pali rossoblù.
  • Simone Missiroli (Sassuolo): i neroverdi sono un’altra squadra che ha tratto grande beneficio dal cambio alla guida tecnica. Dall’arrivo di Beppe Iachini la zona retrocessione è solo un lontano ricordo. Se la scorsa giornata ci ha pensato Falcinelli a far gioire il Sassuolo, questa volta è Missiroli. Il suo gol non vale 3 punti ma un pareggio a Roma contro i giallorossi, arrivato in rimonta, può comunque valere come un successo.

Fonte foto: www.sassuolocalcio.it