Juventus-Inter, parla Beccalossi: “Questa squadra una creatura di Spalletti”

Juventus-Inter, parla Beccalossi: “Questa squadra una creatura di Spalletti”

L’ex giocatore nerazzurro non risparmia i complimenti al tecnico toscano, artefice di una vera e propria rinascita

Se chiedete a un qualsiasi tifoso nerazzurro che abbia vissuto gli anni ’70 e ’80 del calcio italiano quale sia il suo giocatore preferito, molto probabilmente vi risponderà “Evaristo Beccalossi“. Un giocatore dalla classe limpida, con l’Inter targata a fuoco sulla pelle. E che ora è fiero della sua ex squadra, che sta tornando a mietere gioco e risultati come non succedeva da anni.

Ai microfoni del Corriere dello Sport, Beccalossi ha rilasciato un’intervista su Juventus-Inter insieme all’amico-rivale Sergio Brio. Partendo dalle sfide della sua epoca: “La sfida con la Juventus era l’appuntamento che tutti aspettavamo. Mi gasavo a giocare quelle partite, per un giocatore è il massimo. Anche all’epoca loro vincevano scudetti in serie, erano la squadra da battere“.

L’ex fantasista nerazzurro non risparmia gli elogi per Spalletti: “Quest’Inter è una sua creatore, lui è il vero fenomeno. Spalletti ha fatto un lavoro straordinario sulla testa dei giocatori, ha recuperato gente che tutti davano per finita, come Santon, D’Ambrosio o Nagatomo“.

Sul campo però il nome del campione è un altro: “Il fuoriclasse assoluto è Icardi, ma dietro c’è una squadra tosta. Se avessimo giocato insieme gli avrei detto: io mi accendo una sigaretta, dimmi cosa devo fare. Giocare con uno così è semplice, vive per il gol. Ha lasciato il gossip fuori dal campo, non era facile“.

Prima di parlare espressamente del match, il “Becca” ha rilasciato la sua personale classifica: “Intanto l’Inter c’è, ma il favorito resta il Napoli insieme alla Juventus. Occhio alla Romache si sta facendo strada. Noi però ci siamo e mi piace lo spirito che si è creato“.

Un pronostico dunque del match di sabato sera: “Non sarà una gara decisiva per lo scudetto, mi auguro che entrambe giochino libere. Vorrei vedere un’Inter sbarazzina, sfacciata e serena. Se devo fare un pronostico dico pareggio. Della Juve temo soprattutto Dybala, lui ha qualcosa in più ma è esagerato paragonarlo a Messi“.

 

💊 Pillola di Fanta

Beccalossi fa bene a temere Dybala, dato che resta comunque il marcatore più prolifico della Juventus con i suoi 14 gol realizzati finora. Attenzione però: 12 di questi sono stati segnati prima di ottobre. Il rendimento rimane alto, ma manca la freschezza di inizio anno. CRISI