Milan, l’Uefa precisa sul “voluntary agreement”: “Nessuna decisione presa”

Milan, l’Uefa precisa sul “voluntary agreement”: “Nessuna decisione presa”

Il massimo organo europeo smentisce le voci su una presunta bocciatura del piano presentato dalla società rossonera

Grande confusione in queste ore attorno alla società rossonera. Come tutti sappiamo, il Milan ha speso molto sul mercato, superando così il limite stabilito dal Fair Play Finanziario. Essendo però un club con una nuova proprietà – quella cinese – l’Uefa ha deciso di chiudere temporaneamente un occhio, a patto che il Diavolo riesca a presentare un adeguato piano per risanare il bilancio. Questa mattina sono uscite diverse indiscrezioni sui giornali circa la bocciatura da parte proprio dell’Uefa del progetto rossonero. La situazione era addirittura stata commentata dall’amministratore delegato Marco Fassone. Tuttavia, è notizia di queste ore la smentita della stessa Uefa che, dall’ufficio stampa di Nyon, ci tiene a precisare pubblicamente che non è stata presa ancora nessuna decisione sul piano della società. Le voci dei media erano dunque false.

Questo il comunicato ufficiale: “Le indiscrezioni apparse sui media in merito ad un potenziale rifiuto sono infondate. La commissione per il controllo finanziario dei club si riunirà venerdì per discutere la richiesta di “voluntary agreement” e la decisione è attesa per la settimana prossima. La commissione per il controllo finanziario dei club è un organo indipendente e ad oggi non ha ancora preso una posizione definitiva sul dossier presentato dalla società“.


💊 Pillola di Fanta

Con le operazioni economiche effettuate quest’estate, il Milan sta rischiando molto. I rossoneri contano di rientrare e di pagare i propri debiti specialmente con i guadagni ottenuti dall’Europa, ma prima devono arrivarci. Se il piano della società non dovesse convincere l’Uefa, il Diavolo avrebbe una bella “gatta da pelare”. Problemi dunque non solo in campo, ma anche dirigenziali. POCA CHIAREZZA