Napoli, agente di Mario Rui: “Ciò che ruota attorno alla società è distruttivo”

Napoli, agente di Mario Rui: “Ciò che ruota attorno alla società è distruttivo”

Il procuratore del terzino portoghese difende il suo assistito: “Stampa e tifosi non aiutano. Mario Rui è stato massacrato”

Non è un buon momento per il Napoli. La squadra è appena stata eliminata dalla Champions League, ma anche al di fuori dello spogliatoio non tira una buona aria. “In questa città tutto ciò che ruota attorno alla squadra è distruttivo e non costruttivo. In altri posti questo non succede: la Juventus ha avuto un momento negativo, ma non è stata attaccata dalla stampa e dai tifosi” – tuona Mario Giuffredi, il procuratore di Mario Rui, ai microfoni di “Radio CRC”, che poi continua – “Sono due anni che Sarri, Giuntoli e la società stanno svolgendo un grande lavoro, ma al primo periodo buio vengono criticati. Se il mister dice che la squadra sta bene dal punto di vista fisico, allora dobbiamo credergli. Dobbiamo lasciargli tempo: le dovute considerazioni si faranno a giugno. In questo momento negativo i ragazzi hanno bisogno di star tranquilli: Sarri sa che non deve mettere pressione alla squadra“.

L’agente del portoghese, procuratore fra gli altri anche di Hysaj e Sepe, si sofferma proprio sui suoi assistiti. “Appena arrivato Mario Rui è stato massacrato sia dalla stampa che dai tifosi: non si fa così con un giocatore che non si conosce. Ai calciatori va dato il tempo di esprimersi e di dimostrare il loro valore. Tutti i miei ragazzi comunque sono tranquilli: siamo fieri che il Napoli stia lottando per lo scudetto” – spiega Giuffredi, che infine conclude sul mercato – “Hysaj e Rui al momento non si muovono perché hanno ancora 5 anni di contratto con il Napoli. Se arriveranno altri terzini se la vedranno con loro. Questi ragazzi amano la competizione: li stimola, perché sanno che così aumenta la qualità della rosa“.


💊 Pillola di Fanta

Storicamente, Napoli non è un ambiente tranquillo. Anni fa, i tifosi azzurri riuscirono addirittura a fischiare Insigne per qualche prestazione opaca. L’eliminazione dalla Champions non ha chiaramente aiutato la squadra, anzi. In questo momento, sembra proprio che lo spogliatoio partenopeo – Sarri compreso – sia solo contro tutti: stampa e tifosi. PIAZZA ESIGENTE