Cagliari-Milan, Gattuso: “Contento della prestazione. Suso? Ci è mancato”

Cagliari-Milan, Gattuso: “Contento della prestazione. Suso? Ci è mancato”

Il tecnico rossonero analizza la prestazione dei suoi dopo la vittoria alla Sardegna Arena contro il Cagliari di Lopez

Grandissima vittoria del Milan, che a fatica supera il Cagliari alla Sardegna Arena. “Sono contento della prestazione. Dobbiamo continuare a lavorare e pensare di partita in partita. I ragazzi si stanno impegnando molto, ma dobbiamo alzare l’asticella. Il collettivo viene prima di tutto” – esordisce Gennaro Gattuso ai microfoni di “Premium Sport”, che poi continua – “Nel finale abbiamo rischiato: avessimo preso gol ci sarebbe stato ben poco da ridere. Abbiamo commesso degli errori, ma stiamo crescendo ed esprimendo un buon calcio: mi ritengo soddisfatto della partita“.

Il tecnico rossonero si sofferma quindi sui singoli. “Donnarumma ha fatto un errore sul gol e lo abbiamo pagato caro: per poco non ci costa la partita, poi però ha più volte salvato il risultato. Oggi ci sono mancati Suso e Bonaventura: erano stanchi ed hanno trovato poco spazio. Credo invece che Biglia abbia giocato bene: a me è piaciuto. Kessié? Senza dubbio è più forte di quel che ero io, inoltre ha nelle gambe almeno 7-8 gol a campionato” – spiega Gattuso, che infine conclude su Andrè Silva – “Verrà il suo momento. La colpa non è sua, sono io che devo capire quando lanciarlo. A volte ho fatto giocare Cutrone con Kalinic, quindi prima o poi potrebbe toccare anche a lui. Il ragazzo è giovane e forte“.

Consulta anche:

LE PAGELLE DI CAGLIARI-MILAN: SUPERLATIVO KESSIE, CROCE E DELIZIA BARELLA


💊 Pillola di Fanta

Vittoria importantissima per il Milan. Dopo la vittoria casalinga contro il Crotone, i rossoneri strappano i 3 punti anche a Cagliari. Il Diavolo non otteneva due vittorie consecutive da settembre. Mai il Milan aveva rimontato e poi vinto un match in questa stagione. Complici anche i risultati di questo pomeriggio, gli uomini di Gattuso hanno superato in una volta sola Udinese, Torino e Atalanta. RINASCITA