Inter, Rafinha si presenta: “Ho voglia di giocare e di derby. Ho scelto l’8 come Thiago Motta”

Inter, Rafinha si presenta: “Ho voglia di giocare e di derby. Ho scelto l’8 come Thiago Motta”

L’ultimo arrivato in casa Inter si è presentato oggi. Rafinha ha parlato anche di alcuni grandi campioni nerazzurri del passato, in particolare Adriano. Aneddoto anche su Icardi

Il nuovo acquisto Rafinha si è presentato ai tifosi dell’Inter. Arrivato dal Barcellona, il brasiliano ha scelto l’8 come numero di maglia, esattamente come un altro grande ex brasiliano, naturalizzato italiano, come Thiago Motta: “Avevo tanta voglia di venire qui, per fortuna è andato tutto per il meglio“. Queste le primissime parole del nuovo giocatore nerazzurro.

Sulla scelta dell’Inter: “Mi ha convinto il progetto, è una squadra che gioca e che ha ambizione. Prima di venire ho sentito Icardi e Miranda, con cui ho giocato in Nazionale“.

Rafinha ricorda alcuni grandi giocatori che hanno giocato in nerazzurro, in particolare uno: “Sono stati molti i campioni che hanno vestito questa maglia. Ronaldo, il più forte attaccante della storia. Ma se penso all’Inter, mi viene in mente solo un giocatore: Adriano, l’Imperatore. Anche Zanetti è sempre stato un esempio, spero di rubargli qualche segreto. Di chi c’è ora stimo molto Borja Valero, lo seguivo fin dai tempi del Villareal“.

Sul numero di maglia: “Ho scelto l’8 perché è il numero che indossavo quando ho vinto il titolo olimpico. So che è lo stesso che ha vestito Thiago Motta. È stato un grandissimo giocatore, lo ammiravo anche al Barcellona. Sono solo orgoglioso di avere il suo stesso numero“.

Su Icardi: “Mauro è stato mio compagno di banco a scuola a Barcellona. Siamo stati insieme anche nella cantera del Barça: era stato promosso di una categoria! Era già alto ed elegante. Si vedeva che aveva qualcosa in più rispetto agli altri“.

Sulla condizione fisica: “Sto bene, ho recuperato. Ho voglia di campo e di giocare il derby“.

Sugli obiettivi: “Sono ambizioso. Dobbiamo puntare alla Champions League. Con questi giocatori e questo allenatore possiamo farcela“.

E, infine, proprio su Spalletti: “Mi sta provando in mezzo, ma sa che posso giocare in tante posizioni. Mi sta spiegando la tattica e il modo di giocare dell’Inter e spero di poter essere presto utile alla squadra“.

Consulta anche:

La guida all’asta di riparazione del fantacalcio 2017/2018 in PDF

💊 Pillola di Fanta

Come detto da lui stesso, Rafinha può giocare da trequartista o ala destra. Dotato di grande tecnica e molto bravo anche tatticamente, il suo punto debole sono gli infortuni: già due quelli grandi ad appena 25 anni. Il primo contro la Roma fu la rottura del legamento crociato del ginocchio destro; il secondo riguarda il menisco e restò fuori dallo scorso aprile fino a qualche settimana fa. ATTENZIONE

Fonte foto: twitter.com/Inter