Juventus, Dani Alves pungente: “Ho lasciato i bianconeri per vincere la Champions League”

Juventus, Dani Alves pungente: “Ho lasciato i bianconeri per vincere la Champions League”

L’ex terzino destro della Juventus ha lanciato una frecciata ai bianconeri, affermando di aver lasciato Torino per tornare a vincere la Champions League

Parole pungenti di Dani Alves nei confronti della Juventus, rilasciate al sito della Fifa: il brasiliano ha dichiarato di aver voluto lasciare i bianconeri per andare a vincere la Champions League.

Inizialmente spiega il motivo della scelta del Paris Saint-Germain: “Non mi piace stare nella zona di comfort, ho bisogno di adrenalina e sfide nuove. Certo, tutti pensano che io sia qui per i soldi, ma avevo altre grandi offerte. Con il Barcellona andò nella stessa maniera: arrivai in un momento di transizione del club per poi vincere tutto, ora voglio far accadere la stessa cosa a Parigi“.

Poi, parla del perché è andato via dalla Juventus: “Il mio obiettivo è tornare a vincere la Champions League, per questo ho lasciato la Juventus. Ed è lo stesso motivo per cui Neymar ha lasciato il Barcellona. È una coppa che dà adrenalina, ci eccita“.

Infine, sul paragone tra Messi e proprio Neymar: “Giocare con uno come Leo è una opportunità unica, ma poi c’è sempre il dubbio sul fatto che tu sia bravo proprio perché giochi con lui. Più facile raggiungere traguardi individuali quando non sei vicino a un giocatore come Lionel“.

Consulta anche:

La guida all’asta di riparazione del fantacalcio 2017/2018 in PDF

💊 Pillola di Fanta

Senza Dani Alves, la Juventus ha di ruolo Lichtsteiner e De Sciglio, ma proprio in Champions, Allegri si è spesso dovuto adattare a ciò che passava in convento. Lo svizzero non è stato registrato nella lista dei 25, l’ex Milan è stato a spesso infortunato: così il mister ha schierato a volte Barzagli e perfino Sturaro in un ruolo non loro. ADATTAMENTI

Fonte foto: twitter.com/PSG_inside