Fiorentina-Juventus, Pioli: “Dobbiamo gettare le basi per il futuro. Guida doveva vedere il replay”

Fiorentina-Juventus, Pioli: “Dobbiamo gettare le basi per il futuro. Guida doveva vedere il replay”

Al termine della gara tra Fiorentina e Juventus, ha parlato il tecnico dei viola Stefano Pioli

Dopo una gara giocata bene e soprattutto combattuta, la Fiorentina si è dovuta arrendere per 0-2 alla Juventus. Al termine del match – ai microfoni di Sky Sport – ha parlato il tecnico dei viola Stefano Pioli: “Abbiamo un obiettivo ben chiaro che è gettare le basi per il nostro futuro e migliorare il girone di andata. Abbiamo dei buon valori e buoni giocatori. Abbiamo fatto la partita giusta, concesso poco ad un avversario forte. Non siamo stati bravi e fortunati a sfruttare alcune situazioni. Era una partita talmente equilibrata che un episodio poteva cambiarla e poteva cambiare il rigore. Siamo una squadra che predilige costruire. Abbiamo fatto lavorare la Juve tanto ma quando si piazzano sotto è difficile fargli gol“.

L’episodio del rigore tolto dal VAR ha fatto infuriare Pioli: “Nell’intervallo, quando tornavamo in campo, ho chiesto il perchè della decisione e mi ha risposto che hanno concesso il fuorigioco e hanno considerato il tocco di Alex Sandro non volontario. Rivedendolo, almeno il secondo tocco, non si può non ritenere involontario. Se hai il VAR in questi casi doveva andarlo a vedere“.

In chiusura, sul momento della squadra: “Nel corso dei 95 minuti, in una gara così difficile, gli errori ci stanno. Nelle partite così equilibrate, i dettagli fanno la differenza. Spiace nelle ultime partite aver fatto qualche passo falso. Il campionato non finisce oggi, volevamo regolare una grande soddisfazione. Non ci siamo riusciti dal punto di vista del risultato“.

Consulta anche

Le pagelle di Fiorentina-Juventus

💊 Pillola di Fanta

Arrivato in estate dal Monaco, Gil Dias sta facendo discretamente bene con la maglia della Fiorentina. Finora l’ala portoghese ha trovato due gol e due assist in 20 presenze. Ma non sono mancate nemmeno le buone prestazioni, come quella di stasera, nella quale il portoghese è stato il migliore dei suoi. PROMESSA