Lazio-Milan, Mirabelli: “Gattuso? Non è un traghettatore”

Lazio-Milan, Mirabelli: “Gattuso? Non è un traghettatore”

Il direttore sportivo rossonero ha parlato prima dell’inizio del ritorno della semifinale di Coppa Italia: “Potevamo prendere chiunque, Gattuso è stata una nostra scelta. Cutrone? Non una sorpresa”

Lazio e Milan questa sera si giocano l’accesso alla finale di Coppa Italia, dove ad aspettare c’è la Juventus di Massimiliano Allegri e, poco prima dell’inizio del match, il direttore sportivo rossonero ha avuto un po’ di tempo per delle dichiarazioni. Massimiliano Mirabelli ha parlato sia di Gattuso che di mercato, ma non solo: ecco le parole del ds del Milan a Rai Sport.

Sul rinnovo di Gattuso: “È una discussione che fate voi. Noi quando abbiamo scelto Gattuso eravamo consapevoli di aver fatto una scelta importante. Non è un traghettatore, la società ci aveva detto che potevamo prendere chiunque e abbiamo scelto Gattuso“.

Sul mercato:Noi lavoriamo a 360° per potenziare la squadra. Non pensiamo di fare uscire i nostri migliori giocatori. Lavoriamo sempre di più affinché questo progetti cresca di anno in anno. Per noi esiste solo in discorso di continuare con quelli che abbiamo per integrare con chi ci può fare il salto di qualità. Reina? Nel momento in cui vorremmo parlare con lui, avviseremo il Napoli e poi ci parleremo. Guardiamo tutti i parametri zero. Pensiamo solo a mettere dei tasselli importanti“.

Sulla porta inviolata in Coppa Italia:Speriamo di continuare con questo trend. I ragazzi, con mister Gattuso e il suo staff, stanno lavorando bene. Sta convincendo i ragazzi a seguirlo e si vedono i buoni frutti. Non dimentichiamoci che noi abbiamo una delle squadre più giovani d’Europa e sappiamo che dobbiamo lavorare a lungo termine“.

Su Patrick Cutrone:È un giocatore importante che noi abbiamo seguito dall’estate. Quando voi lo davate per partente, noi abbiamo comunicato all’agente che lo avremmo tenuto. E’ una sorpresa per voi, un po’ meno per noi“.